Varie-Calcio

Gastaldello contro la ripresa: “Scandaloso giocare a certi orari d’estate”

Il capitano del Brescia Daniele Gastaldello contro la ripresa della Serie A: “E’ una inutile forzatura, certi orari estivi sono scandalosi”.

Non le manda di certo a dire Daniele Gastaldello che si pone contro la ripresa della Serie A. Il caclaitore a Radio Anch’io lo Sport dice chiaramente che terminare “questo campionato è una forzatura, si va incontro a dei rischi“. Soprattutto il difensore critica l’orario in cui si dovrebbero giocare alcune partite: “Scendere in campo alle 16.30 d’estate è scandaloso. Non siamo macchine, siamo esseri umani. Non è giusto dobbiamo dire la nostra“.

Secondo Gastaldello nel resto “dell’Italia non si percepisce quello che è successo in Lombardia, molti mi chiedono per strada perchè il calcio debba ripartire, molti hanno perso i loro cari. Secondo me questo campionato riparte in modo forzato e non sarà mai quello che si concluso a marzo“.

Gastaldello contro la ripresa: “Dobbiamo dire la nostra”

Il difensore del Brescia rivendica la necessità dei calciatori ad essere parte integrante del dialogo per quanto riguarda la ripresa della Serie A. Secondo Gastaldello i giocatori sono una “parte fondamentale del mondo del calcio e dobbiamo dire la nostra. Questo campionato deve fermarsi e su eventuali retrocessioni si deciderà. Io l’ho detto al presidente che se siamo ultimi dobbiamo retrocedere“.

Insomma secondo Gastaldello la ripresa della Serie A è una vera e propria forzatura. Non vuole alibi nemmeno sulle retrocessioni: “Se meritiamo di retrocedere dobbiamo andare in Serie B. Il calcio – aggiunge – deve ternare ad essere una passione“. Su Radio Rai il difensore dice la sua anche per quanto riguarda il taglio degli stipendi: “L’opinione pubblica pensa che noi siamo dei privilegiati, ma se è vero che ci sono giocatori di Serie A che guadagnano tanto, va ricordato che ci sono alcuni che percepiscono il minimo federale e devono mantenere una famiglia.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.