Il Mattino – Callejon lascia Napoli a gennaio. Allan e Insigne multa raddoppiata

Ultimo aggiornamento:

Callejon al Dalian di Hamsik. Lo spagnolo a gennaio lascerà il Napoli e raggiungerà Benitez e l’ex capitano dei partenopei in Cina

Callejon verso il Dalian, Hamsik e Benitez lo aspettano. L’ex Real Madrid pronto a lasciare Napoli a Gennaio, consentendo alla società azzurra di intascare una bella somma.

Dopo il confronto tra De Laurentiis e la squadra, spiega il quotidiano il Mattino, il clima in casa Napoli non è più di perenne inquisizione. E già questo non è cosa di poco conto.

De Laurentiis conferma le multe ma garantisce che non adirà altre vie legali, quelle dei danni per i diritti di immagine.

Il presidente vuole vedere il carattere e la grinta, vuole il cuore in campo. E sottolinea ancora: con gli ottavi di Champions in tasca e una bella striscia di vittorie da qui a Natale, in sede di Arbitrato (le udienze non ci saranno prima di metà gennaio) le richieste del Napoli si potrebbero abbassare notevolmente. Anzi, dice, persino annullare le multe, azzerarle. Ma adesso le multe restano.

CALLEJON AL DALIAN

Trovano conferme le voci sul Dalian e Callejon. Anche ieri è parso evidente che il calciatore si comporti come se fosse ai titoli di coda della sua avventura napoletana. Anche ieri se ne è stato quasi in disparte. Eppure il giorno della rivolta era tra quelli in prima linea. Ha in tasca un triennale con il Dalian di Hamsik e Benitez e salvo ripensamenti dei cinesi, a gennaio-febbraio ci sarà il bis dell’operazione che un anno fa ha portato Marek Hamsik in Cina.

ALLAN – INSIGNE MULTE RADDOPPIATE

De Laurentiis ha voluto incontrare singolarmente alcuni giocatori: Allan, Insigne, Callejon e per ultimo Mertens. Il patron  ha spiegato al brasiliano e al capitano del Napoli il motivo per il quale hanno ricevuto una multa più alta rispetto al resto della squadra.

Ad Allan perché è stato protagonista di uno screzio con Edo De Laurentiis; all’attaccante di Frattamaggiore perché, nonostante fosse il capitano, ha scelto di non tornare a Castel Volturno.

I due calciatori sono stati riconosciuti come i maggiori responsabili di quanto avvenuto nella notte dopo la gara di Champions League contro il Salisburgo allo stadio San Paolo di Fuorigrotta.

STIPENDI CONGELATI

Il Napoli affronterà, il 10 dicembre, il Genk al San Paolo. Il club belga è ultimo in classifica e non dovrebbe creare grossi problemi, anche perché basterà un pareggio per centrare il primo obbiettivo stagionale.

In questo caso, scatterà un bonus, già accordato dal club (100 mila euro) che andrà a alleggerire la multe che verranno. Intanto, lo stipendio di ottobre resta, per il momento, congelato.