ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Alvino: “L’incontro con De Laurentiis è andato benissimo. I calciatori erano felici. Vi racconto cosa hanno fatto”

alvino incontro de laurentiis

Secondo Carlo Alvino, l’incontro tra De Laurentiis e i calciatori del Napoli è andato benissimo. Soddisfatte le parti interessate, si lavorerà per la risalita.

L’incontro tra i calciatori del Napoli e Aurelio De Laurentiis è andato benissimo, è stata raggiunta l’unità d’intenti per il bene del club e della maglia azzurra. La squadra si sarebbe rassegnata a pagare le multe: si tratta del 25% dello stipendio mensile per la maggioranza, il 50% nei casi di Allan e Insigne.

Questi ultimi potrebbero anche salutare a giugno, al pari di Mertens, Callejon (entrambi a parametro zero) e Koulibaly, qualora si dovesse arrivare a determinate condizioni.
Il giornalista di tv Luna, Carlo Alvino sull’incontro tra De Laurentiis e la squadra ai microfoni di radio Kiss Kiss ha raccontato alcuni retroscena

L’incontro è andato bene perché tutti sono usciti soddisfatti, società, calciatori e staff. Questo significa molto in questo momento, si è lavorato molto bene ai fianchi.

Ancelotti e Giuntoli hanno fatto un grande lavoro di mediazione. I calciatori hanno contattato i propri procuratori per dire quanto fossero felici a incontro terminato. Le multe restano, è inevitabile.

Il discorso delle multe è complesso, ci sono tanti premi in ballo tra Champions e altro ancora e si vedrà bene in futuro.

I panni sporchi si lavano in famiglia, De Laurentiis e i calciatori hanno dato una grande dimostrazione a cavallo della sfida con il Liverpool”.

Alvino ha poi aggiunto: “La palla passa ai giocatori che dovranno dimostrare sul campo semplicemente il loro valore. ADL aspetterà, valuterà, insieme alla dirigenza, le prestazioni.

L’obiettivo è raggiungere almeno il quarto posto, gli ottavi di Champions per giocarsela e magari fare strada in Coppa Italia. Non è da escludere che recuperando posizioni, centrando gli ottavi, il Napoli poi possa cambiare le proprie valutazioni.

La squadra ha chiesto al presidente perché non sia sceso negli spogliatoi dopo il Salisburgo. Ma quella sera al San Paolo c’era il presidente dell’Uefa Ceferin, ma anche Marchetti, ed il presidente era preso dal top del calcio europeo.

 A volte anche il fato non agevola certi episodi”.  “Tutti hanno fatto un passo indietro, i tifosi possono sorridere. La stagione è in piena corsa, tutti uniti si possono raggiungere gli obiettivi.

C’è la Champions, la Coppa Italia e un campionato che ha bisogno di una rimonta.

De Laurentiis ha apprezzato la presa di posizione univoca della squadra, ha fatto i complimenti ancora una volta per la prova di Liverpool, è quello il Napoli ‘cazzuto’ che gli piace, come a tutti i tifosi, ma il club porterà avanti l’azione legale. I giocatori sanno che il Napoli andrà avanti, ma a loro è stato detto che hanno una grande opportunità, di dimostrare a tutti, a partire dai tifosi, il loro valore e la loro compattezza giocando come sanno fare”.

 

Archivi