Napoli – le multe restano, cambia lo scenario: De Laurentiis tende la mano

de laurentiis multe

Napoli le multe restano, forse saranno ridotte ma di certo non saranno eliminate. Nuovo scenario dopo l’incontro a Castel Volturno tra De Laurentiis ed i calciatori.

Dopo oltre un’ora di confronto qualcosa è cambiato, gli animi sembrano più distesi anche se ancora c’è tanto da fare prima di ritenere il rapporto ricucito. I calciatori hanno capito l’errore, il presidente ha teso la mano. Un segnale importante per il futuro della stagione partenopea.

Incontro Castel Volturno, cosa cambia

Napoli, le multe restano ma lo scontro legale potrebbe affievolirsi. Secondo quanto filtra dall’incontro di Castel Volturno durato oltre un’ora, il presidente Aurelio De Laurentiis ha deciso di tendere la mano ai calciatori, che da parte loro hanno capito l’errore dell’ammutinamento post Salisburgo. Le sanzioni saranno applicate, ma si va verso una riduzione: sicuramente si eviterà lo scontro in sede civile dato che il club, anche attraverso un comunicato ufficiale, aveva fatto saper di voler tutelare la propria immagine. Proprio il danno d’immagine è quello che avrebbe potato società e calciatori ad affrontare la battaglia in un tribunale civile, inasprendo ancora di più gli animi. Questa bomba è stata disinnescata, anche grazie alla mediazione di Cristiano Giuntoli e Carlo Ancelotti.

Per il Napoli le multe restano, i calciatori hanno chiesto di ridurle al 5%, ma al momento non si sa se la società sarà disposta ad accettare questa richiesta. Quel che è certo è che il presidente Aurelio De Laurentiis è pronto a fare un passo verso i calciatori. Il patron del Napoli sa che in ballo non c’è solo il futuro di questa stagione, ma i mancati introiti qualora non dovesse essere il passaggio del turno o la qualificazione alla prossima Champions League, potrebbero pesare in maniera pesante sulle casse del club. Così tutti cercando di fare un passo verso la riconciliazione, anche Mertens e Callejon, con il quale De Laurentiis ha parlato. Proprio il presidente aveva chiuso ad un rinnovo a “certe cifre” , ma dopo il confronto a Castel Volturno la trattativa sembra riaperta.