Calcio Napoli

Caiazza: “Fabbri, Mazzoleni e Chiffi hanno favorito la Juve al momento opportuno. Vi dico solo una cosa…”

Salvatore Caiazza tuona contro gli arbitri: "Sorpasso riuscito, Fabbri, Mazzoleni e Chiffi favoriscono la Juve al momento opportuno"

Fabbri, Mazzoleni e Chiffi hanno favorito la Juve al momento giusto“. Queste le parole di Salvatore Caiazza, il giornalista napoletano nel suo editoriale per calciomercato.com, si scaglia contro i direttori di gara.

Fabbri e Mazzoleni al Maradona e Chiffi al Friuli ci hanno messo del loro per indirizzare la classifica in un certo modo. Pierpaolo Marino, dirigente dell’Udinese, è stato chiaro al termine dell’incontro vinto dalla Juventus: «La punizione che ha portato al rigore di Ronaldo era a nostro favore ma si vede che l’arbitro era condizionato». Il Napoli, invece, si è visto annullare il raddoppio di Osimhen per una ipotetica spinta nei confronti di Godin che non c’era. Dalle immagini in tv si è visto chiarissimo che il difensore del Cagliari si è buttato ma a quanto pare al Var l’hanno pensata diversamente. E il buon Fabbri è rimasto sulle sue posizioni”.

FABBRI, MAZZOLENI E CHIFFI AIUTANO LA JUVENTUS

Caiazza ha poi aggiunto: “Mentre, da Udine si sono fatti sentire, in riva al Golfo si è rimasti in silenzio. De Laurentiis non è voluto intervenire permettendo così al fischietto ravennate di tornarsene a casa senza critiche. Ad un certo punto non ha fischiato più niente a favore dei padroni di casa facendo innervosire non poco Insigne e Gattuso. È andato a senso unico permettendo agli isolani di fare falli a go go e ripartire. Se Fabbri e Mazzoleni avessero applicato il regolamento a quest’ora si starebbe parlando di altro. Ma, purtroppo, a volte da Var ci si distrae e si commettono degli errori. Che costano posti importanti in Europa e tantissimi soldi. Quindi, sarebbe il caso che De Laurentiis si svegliasse e facesse capire che i condizionamenti in questo momento vanno messi da parte.Se Fabbri e Mazzoleni avessero applicato il regolamento a quest’ora si starebbe parlando di altro. Ma, purtroppo, a volte da Var ci si distrae e si commettono degli errori. Che costano posti importanti in Europa e tantissimi soldi. Quindi, sarebbe il caso che De Laurentiis si svegliasse e facesse capire che i condizionamenti in questo momento vanno messi da parte”.

CRITICHE INGIUSTE A GATTUSO

Ciazza infine risponde anche alle critiche piovute su Gattuso: “È bastato, comunque, un pari per far finire nuovamente Gattuso nel mirino della critica. Non aspettavano altro i professori per massacrare Rino. Come se nelle sfide vinte alla grande in panchina ci fosse un altro. Allora ditelo che il rancore è personale. Che ci può fare il tecnico calabrese se Osimhen si rompe la testa e deve uscire. Sicuramente da Mertens ci si aspettava qualcosa in più ma a quanto pare Dries non è mai entrato in partita. Bisogna decidere adesso se Ringhio è un buon allenatore o meno perché se poi andrà in Champions non si potrà cambiare idea“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.