Le Interviste

Ulivieri sulla Superlega: “Nessuna punizione, vi spiego il motivo”

Il presidente dell'Associazione Italiana Allenatori parla a Radio Marte della Superlega e della possibilità di sanzioni

Il tema Superlega è ancora estremamente attuale, anche se la la JP Morgan ha ammesso l’enorme errore commesso. Nonostante tutto l’idea è sopita ma forse non ancora debellata, soprattutto nell’immaginario dei principali promotori della stessa, ovvero Florentino Perez e Andrea Agnelli. In questi giorni si è parlato molto di possibili sanzioni per le squadre che hanno aderito all’ingresso in Superlega, anche se il presidente della Figc si è subito affrettato a spegnere ogni ‘entusiasmo’, mentre in Inghilterra le sanzioni paiono più possibili. Anche Renzo Ulivieri si schiera dalla parte di Gravina e dice: “La penso come Gravina: sanzionare per un’idea, per quanto malsana, non va bene. Non è un tentativo di illecito. La politica ha preso posizione“.

Poi Ulivieri, da presidente Aiac spiega la posizione degli allenatori: “Abbiamo fatto un comunicato, De Zerbi ha rispecchiato di recente la nostra idea. Forse siamo stati pure troppo duri ma di fronte a un’idea del genere…il principio dovrebbe essere quello di una patrimoniale. I rimedi sono semplici: se vogliono li hanno a portata di mano. Se all’interno della Lega si dovessero risolvere le questioni io non opterei per cambiamenti. Il calcio è fatto della passione di bimbi e tifosi. La passione e i sentimenti non possono essere messi da una parte“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.