Focus

Superlega? Juventus, Inter e Milan da circa un secolo si dividono gli scudetti. Memorabili i titoli sottratti a Roma e Napoli

Superlega, Juventus, Inter e Milan dopo aver depredato la serie A per oltre un secolo, ora vorrebbero andare oltre confine.

Si parla tanto della Superlega che Juventus, Inter e Milan  vorrebbero, o avrebbero voluto, costituire con altre 9 squadre a livello continentale.  I tre club italici non sono più contenti della Superlega nazionale. Da circa un secolo si dividono scudetti, Coppe e trofei d’ogni sorta. Ora guardano fuori dai propri confini. In cento e più anni e maggiormente dal girone unico del 1929 – 1930 ad oggi Milano e Torino hanno lasciato soltanto le briciole a tutte le altre squadre. Briciole fra l’altro conquistate col sudore. Ne sanno qualcosa in Sardegna quando il Cagliari di Gigi Riva era costretto a segnare 2 reti a partita perché il primo gol glielo annullavano sistematicamente. Nell’ultimo Trentennio si contano per difetto almeno 16 scudetti in meno al resto dell’Italia pedatoria.

Mancano, sempre per difetto, 6 tricolori al Napoli, 5 alla Roma, 3 al Parma ed uno ciascuno anche al Chievo Verona ed alla Sampdoria.  Dal 2001 – 2002 il tricolore e quasi tutto il resto è transitato sull’asse Milano e Torino andata e ritorno. Se restano memorabili i titoli sottratti alla Roma nel 2007 – 2008 e 2009 – 2010, lo sono altrettanto gli indimenticabili trofei che mancano nella bacheca del Napoli nel 2015 – 2016 e 2017 – 2018. Nel conteggio dei titoli accreditati alla Superlega Nazionale rientrano anche quelli che mancano alla Fiorentina al Napoli, al Torino e alla Roma fra gli Anni ’70 ed inizio ’80. D’altronde se si potesse fare una classifica virtuale per tutti campionati sarebbero tante le sorprese per chi non ha i capelli brizzolati o bianchi. Sicuramente Vicenza (1977 – 1978) e Perugia (1978 – 1979) avrebbero avuto anche loro momenti di gloria senza la Superlega nazione italica.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.