Calcio NapoliTutto Napoli

Salernitana-Napoli parla Spalletti: “Insigne era infortunato. Tifosi fantastici, rosso a Koulibaly al limite. Retroscena su Osimhen”

Il tecnico del Napoli parla al termine della sfida dell'Arechi

Luciano Spalletti parla a Dazn al termine della sfida vinta dal Napoli con la Salernitana per 1-0 con gol di Piotr Zielinski. L’allenatore del Napoli fa i complimenti alla Salernitana che ha fatto “una grandissima partita, ma noi questo lo sapevamo. I miei ragazzi hanno tirato tutto ed anche qualcosa in più di quello che avevano e siamo riusciti a portare a casa una vittoria importante. Dovevamo gestire meglio il possesso palla in superiorità numerica ed allora non ci sarebbe stato il ritorno di fiamma della Salernitana“. Vittoria frutto anche del gruppo che “è meraviglioso e sono contento di essere stato accettato. Qui c’è gente seria che va sostenuta sempre, perché vogliono il bene della società e della squadra. Magari qualcuno va sostenuto dal punto di vista caratteriale, ma è giusto farlo“.

Infortunio Insigne, la spiegazione di Spalletti

Lorenzo Insigne non ha giocato dal primo minuto con la Salernitana. Nel prepartita si è parlato di un problema intestinale, ma Spalletti spiega il motivo dell’esclusione di Insigne: “Ha avuto un affaticamento muscolare e lo abbiamo tenuto a riposo. Per lui anche giocare 35-40 minuti potevano essere troppi, nel finale di partita abbiamo preferito non buttarlo dentro per evitare complicazioni“. Spalletti però rimarca la volontà ferrea del calciatore di giocare: “Ho parlato con Insigne e mi ha dato la sua disponibilità a giocare anche se facendolo avrebbe rischiato di farsi molto male“.

Con la Salernitana non ha giocato nemmeno Osimhen che in mattinata si è sottoposto ad esami strumentali: “Lo abbiamo tenuto un po’ nascosto. Speravamo di poterlo recuperare ma alla fine non è stato possibile e quindi è rimasto fuori“.

Mertens e Petagna

Senza Osimhen il tecnico del Napoli ha lanciato Mertens come punta centrale. Il belga non ha fornito una grande prestazione: “Mancava da tanto tempo e sapevamo che dovevamo sostituirlo. Quando è entrato Petagna ci ha dato una grande mano sia in fase offensiva che difensiva“. Spalletti non polemizza sul rosso a Koulibaly deciso da Fabbri: “Sicuramente è un po’ al limite ma se lui ha visto così è giusto, decide l’arbitro. Coppa d’Africa? Ci penseremo. Oggi i ragazzi hanno fatto una grande partita, è così che ci dobbiamo comportare rimpire la maglia del Napoli ogni volta che la indossiamo. Lo dobbiamo a questi tifosi che ci sono fondamentali per noi e vogliamo restituire sul campo tutto l’affetto che ci danno“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.