ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Corbo: “Polemica Sarri e De Laurentiis. Il retroscena sul mercato e dopo le offese di Madrid il tecnico…”

Polemica Sarri e De Laurentiis. Un retroscena dopo le offese di Madrid...

La Polemica tra Sarri e De Laurentiis continua a distanza di anni. Antonio Corbo svela due interessanti retroscena tra mercato e le offese dopo Madrid.

Sarri torna a Napoli, dopo aver rinnegato la figura del “comandante“. Il tecnico di Figline dopo le innumerevoli frasi contro la Juve, e il famoso dito medio ai tifosi bianconeri, ha deciso di sedere sulla panchina del “ragioniere Casoria“.

Il triennio di Sarri a Napoli è stato ricco di successi, pur senza vincere nulla, il Napoli sarrista è ricordato come una delle squadre che ha incarnato la bellezza del calcio. Altrettanto famosa è la polemica tra Sarri e De Laurentiis, terminata con il licenziamento del tecnico e l’arrivo di Ancelotti a Castel volturno. Botta e risposta tra tecnico e presidente culminati con le offese di Madrid.

LA POLEMICA TRA SARRI E DE LAURENTIIS

Antonio Corbo, decano dei giornalisti Napoletani, sulle pagine di Repubblica è tornato sulla polemica Sarri-De Laurentiis rivelando alcuni retroscena:

Sarri a mercato aperto chiese solo Verdi o Politano. Il primo tornò dalle vacanze a Dubai con un no imprevisto ma secco, concordato con la fidanzata.

Per il secondo ci si mise il manager ancora juventino Marotta, e saltò tutto. Ripensandoci, il Napoli sta per prendere l’esterno di destra richiesto proprio da Sarri, sembra passato un secolo.

Nuovo pranzo ed altro tempo sprecato il giovedì prima che finisse il campionato, ristorante dalle parti di Castel Volturno, De Laurentiis ospite di Sarri accompagnato da moglie e figlio.

Si sfilò dicendo che era concentrato sul Crotone e sul record dei 91 punti, neanche una sillaba sul nuovo contratto. La sfilata con giro di campo a fine gara e quei tre applausi alla curva, omaggio ai tifosi spesso ostili al presidente, segnarono l’addio“.

RETROSCENA

Corbo sulla polemica tra Sarri e De Laurentiis aggiunge: “Sarri era con la testa già in Inghilterra, fece capire i suoi progetti, voleva diventare in fretta ricco per restituire alla famiglia il tempo che il calcio aveva rubato.

Un giorno lo disse chiaro. Magari si era giù promesso al Chelsea verso Natale. Solo soldi? Si fanno ancora tante ipotesi: una vendetta giurata dopo la sconfitta di Madrid, quando De Laurentiis aprì una durissima polemica e l’allenatore quella notte si informò sul primo aereo utile dalla Spagna per tornare a casa. Ci ripensò per non rompere il patto scudetto

Archivi