Nodo rinnovi, il Napoli vicino all’accordo con quattro calciatori

Napoli, vicino il rinnovo di Zielinski e Maksimovic. Sorpresa Callejon, Mertens lascia...

Nodo rinnovi, il Napoli vicino all’accordo con quattro calciatori. L’edizione odierna de il Corriere del Mezzogiorno parla di trattative ancora in corso. 

Nell’ultimo periodo c’è stato un rallentamenti nei rinnovi per il Napoli, ma le vicende extracampo non hanno fermato le trattative. La società di Aurelio De Laurentiis sta trovando la soluzione per trattenere Luperto, Gaetano, Milik e Maksimovic, mentre ancora nessuna novità da Zielinski.

Le trattative

Rinnovi Napoli, un’altra questione che gli azzurri stanno cercando di risolvere anche in questi giorni di turbolenza. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna de il Corriere del Mezzogiorno le trattative per il prolungamento di Luperto e Gaetano sono oramai in via di definizione, mentre si sono fatti passi avanti con Milik e Maksimovic. I contratti di questi ultimi due sono in via di definizione e non dovrebbero esserci particolari problemi. Vive una fase di stallo il rinnovo di Zielinski,a bloccare la trattativa la clausola rescissoria: il Napoli vorrebbe alzare quella attuale di 65 milioni di euro a 120 milioni, una cifra considerata troppo alta dall’agente del calciatore.

I rinforzi

Il Napoli oltre ai rinnovi pensa anche al calciomercato invernale. In quella sessione potrebbero esserci degli stravolgimenti in casa azzurra. Callejon e Mertens hanno la valigia pronta, ma entrambi non è detto che terminino la stagione a Napoli per poi lasciare a parametro zero: per Mertens ci sono voci dalla Cina e dagli Usa, con la squadra di New York che ha fatto un sondaggio mentre sembra lontana l’ipotesi Inter. Lo spagnolo sembra intenzionato a restare anche a gennaio per poi cambiare aria a fine stagione. Intanto a gennaio potrebbe arrivare Berge in maglia azzurra. Il ds del Genk ha confermato l’interessamento del Napoli, ma per portarlo via De Laurentiis dovrà mettere sul piatto almeno 20 milioni di euro. Soldi che verrebbero spesi per un centrocampista di 21 anni che ha tanto potenziale di crescita, ovvero il profilo preferito dal presidente azzurro.