TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Napoli-Roma tensione massima per Milik: può saltare tutto. Telefonata infuocata Fienga-De Laurentiis

milik roma napoli

La cessione di Arek Milik dalla Roma al Napoli è bloccata al momento. I dirigenti giallorossi hanno chiesto uno sconto nel pagamento.

La Roma ci prova a risparmiare qualcosa per Arek Milik e il Napoli si infuria. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport il calciatore dopo la visite mediche ha ricevuto l’idoneità per giocare. Dalla Svizzera, però, i medici hanno anche sottolineato la necessità di un approfondimento nei test. Questo ha fatto prendere la balla al balzo ai dirigenti giallorossi per cercare di cambiare le carte in tavola. “Anche se la Roma smentisce, le visite mediche avrebbero lasciato qualche dubbio. Il traumatologo svizzero avrebbe evidenziato ai massimi dirigenti della Roma un quadro clinico da approfondire. Milik ha ottenuto l’idoneità, ma la Roma avrebbe chiesto al Napoli una riformulazione delle condizioni di pagamento che ha fatto infuriare i dirigenti napoletani. Pare che l’ultimo contatto telefonico tra Fienga e De Laurentiis abbia evidenziato qualche tensione” scrive Corriere dello Sport.

Milik alla Roma: ancora problemi col Napoli

Ma l’attaccante polacco deve risolvere anche problemi personali con il Napoli, ovvero quelli legati alla multa per la questione ammutinamento. Inoltre ci sono gli stipendi di luglio ed agosto, non ancora corrisposti che il Napoli vorrebbe risparmiare. Sul piatto balla anche la commissione dell’agente del calciatore e la multa per la sponsorizzazione del ristorante in Polonia di Milik.

Insomma il passaggio di Milik dal Napoli alla Roma ha subito una battuta d’arresto importante. Le dirigenze stanno lavorando per ovviare ai problemi, ma c’è ancora tanto da lavorare. Intanto ieri Fonseca, allenatore della Roma, ha lasciato in panchina Dzeko. Il tecnico a fine partita ha anche chiesto a gran voce un attaccante, facendo capire che è necessario risolvere le questioni nel più breve tempo possibile.

Archivi