Napoli: Il giorno della verità, oggi parla Carlo Ancelotti

Parla Ancelotti

Parla Carlo Ancelotti. Quello di oggi potrebbe essere il giorno della verità per il Napoli. In conferenza stampa alle 19, ora italiana, il mister ‘romperà’ il silenzio stampa. 

Le rigide disposizioni Uefa in termini di comunicazione da parte dei tesserati che prendono parte alle competizioni non si possono sfidare troppo a lungo, così il tecnico dovrà presentarsi necessariamente dinanzi ai microfoni.

Le multe ed i problemi

Parla Carlo Ancelotti, lo fa in un clima molto complicato per la squadra. Ieri Aurelio De Laurentiis ha fatto partire le raccomandante per infliggere le multe ai suoi calciatori dopo l’ammutinamento dopo il match con il Salisburgo. Da quel momento sul Napoli è calato il silenzio stampa, con il tecnico che volontariamente lasciò lo stadio senza dire nemmeno una parola per ritornare nel ritiro di Castel Volturno con il suo staff, mentre i calciatori decisero di fare ritorno presso le proprie abitazioni. Tutti in silenzio, come imposto dal comunicato ufficiale della SSC Napoli. Più di quindici giorni senza nemmeno una parola, che hanno dato adito a polemiche e supposizioni. Nel caso Insigne potrebbe esserci un ulteriore giallo, dato che secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, il calciatore è rimasto a Napoli senza seguire la squadra, eppure il dolore al gomito sembrava sparito.

Edo De Laurentiis

In questo lungo silenzio si è fatto sentire solo Edo De Laurentiis che ha detto la sua sulla necessità di rispettare tifosi e maglia, mentre i calciatori hanno provato un approccio di riconciliazione con i tifosi (dopo le proteste del San Paolo durante l’allenamento a porte aperte ndr). Ci hanno provato Koulibaly e Lozano su instagram, ma anche Elmas che durante il ritiro con la Nazionale, nonostante il silenzio stampa, aveva detto che la squadra credeva ancora nello scudetto. Nessuna parola fuori posto, ma il Napoli decise comunque di diramare un comunicato stampa dove faceva sapere di voler prendere provvedimenti. Oggi Carlo Ancelotti in sala stampa dovrà parlare per forza e quindi qualcosa dovrà dire anche e soprattutto sulla questione ammutinamento. Le parole del tecnico saranno fondamentali per carpire qualche notizia in più, soprattutto sullo stato d’animo della squadra che ha sicuramente commesso un grave errore abbandonando il ritiro, ma che ora sta subendo in maniera pesante la decisione del presidente Aurelio De Laurentiis. La speranza è che Ancelotti possa portare calma e serenità nel gruppo, prima con le parole di oggi, poi anche sul campo ed a livello tattico, altrimenti la stagione degli azzurri rischia di naufragare già a novembre.