Calcio Napoli e cultura Napoletana

Il Mattino come Sarri: Fermatelo. Damato sempre contro il Napoli. un anno segnato dagli errori arbitrali

Il Mattino come Sarri: Fermate Damato  Il quotidiano  durissimo con l’arbitro che  ha negato un rigore su Mertens. Il doppio precedente di Genova. Un anno segnato dagli errori arbitrali.

Di: redazione

Fermate Damato

REGGIO EMILIA. Fermate Damato. Ancora lui. Ancora un rigore netto non concesso al Napoli, quello per fallo di Dell’Orco su Mertens. Azione chiave della partita, errore sullo 0-0 e che avrebbe potuto indirizzare nel primo tempo la partita in ben altra direzione. L’arbitro invece sorvola e non riscontra gli estremi di un fallo ai danni del belga a quel punto lanciato tutto solo verso Consigli. La seconda giornata nera in questo campionato dell’arbitro di Barletta nei confronti del Napoli. Il precedente al Ferraris contro il Genoa, quinta giornata di andata.

O bell, o brutt e o malamente

Un anno segnato dagli errori arbitrali

Un anno segnato dagli errori arbitrali contro il Napoli.  Il primo torto arbitrale gli azzurri l’hanno subito nella prima giornata di campionato, nella partita di esordio a Pescara finita 2-2. In quel caso fu l’addizionale Rocchi di Firenze ad indurre l’arbitro Giacomelli in errore facendogli cancellare il rigore già concesso per l’entrata di Zuparic su Zielinski per la segnalazione di un precedente fallo di Albiol sul portiere abruzzese Bizzarri che inr ealtà non c’è. Negato il rigore che avrebbe potuto consentire al Napoli dopo la doppia rimonta dallo 0-2 al 2-2 di mettere a segno l’eventuale gol del 3-2 a poco più di dieci minuti dalla fine.

Più avanti poi c’è anche un contatto dubbio di Bizzarri su Mertens non punito con gli estremi del penalty. Azzurri penalizzati in campionato anche nella trasferta di Firenze, quella natalizia del 3-3 con il pareggio all’ultimo respiro su rigore di Gabbiadini. L’arbitro Tagliavento di Terni non tirò fuori il cartellino rosso per Kalinic, già ammonito, per la simulazione in area in occasione del rigore non concesso per la sua plateale caduta in area di rigore sul finire del primo tempo: episodio anche quello che avrebbe potuto cambiare poi lo sviluppo del match nella ripresa.

Per fortuna senza danni invece l’errore dell’arbitro Rocchi in Milan-Napoli, finito poi con la vittoria per 2-1 degli azzurri. Il direttore di gara in avvio non fischiò il penalty a favore degli azzurri di Sarri per un contatto netto in area tra Paletta e Mertens.

La beffa a Torino

La beffa maggiore per il Napoli quest’anno è stata quella della semifinale di andata di coppa Italia allo Juventus Stadium contro i bianconeri di Allegri: doppio errore in meno di un minuto dell’arbitro Valeri di Roma che di fatto condannò gli azzurri alla sconfitta.

Il direttore di gara prima non fischiò un fallo da rigore al Napoli per il contatto tra Pjanic e Albiol in area di rigore e poi nel successivo contropiede bianconero ne assegnò invece uno alla Juve per un contatto molto dubbio di Reina con Cuadrado. Due episodi chiave con la sfida sul 2-1 quindi ancora apertissima: da un possibile 2-2 si passò al 3-1 per la Juve.

 

 

 

CONSIGLIATI PER TE