Calcio Napoli

I tifosi della salernitana ringrazino due napoletani

Salernitana a Danilo Iervolino. Il club granata salvo. I tifosi della Salernitana  dicano  grazie a due napoletani.

IERVOLINO SALVA LA SALERNITANA

Danilo Iervolino, imprenditore napoletano fondatore dell’Università Telematica Unipegaso, è  diventato il nuovo patron della Salernitana. L’offerta è stata di 10 milioni, più 25 milioni per la gestione.

Il nome di Iervolino era spuntato fuori nelle ultime 48 ore: in giornata l’imprenditore campano ha presentato un’offerta con annessa caparra del 5%. Proposta che è stata considerata la più vantaggiosa dai trustee Paolo Bertoli e Susanna Isgrò, che adesso potranno usufruire di una proroga di 45 giorni per definire l’iter burocratico e completare il passaggio di consegne.

Danilo Iervolino

Oltre all’offerta per rilevare le quote, Iervolino avrebbe garantito risorse importanti per rinforzare la squadra. Non è ancora chiaro quante siano state le offerte ricevute dai trustee nell’ultimo giorno utile. In corsa, oltre al notaio salernitano Roberto Orlando, ci sarebbe stato anche un fondo americano.

Ma, alla fine, la scelta è ricaduta su Iervolino. La fumata bianca è arrivata pochi minuti prima della mezzanotte: i trustee, di fatto, hanno scongiurato in extremis l’incubo esclusione che sarebbe scattata se entro il 31 dicembre non fossero arrivate offerte per l’acquisto del club.

I TIFOSI DELLA SALERNITANA RINGRAZINO DUE NAPOLETANI

Paolo Esposito, giornalista e conduttore della trasmissione “Area di Rigore” ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di AreaNapoli.it commentando la situazione societaria della Salernitana:

“Mi fa piacere che la Salernitana non sia scomparsa dal calcio che conta e lo deve ancora una volta a un napoletano come il dottor Iervolino. Così come fu un altro napoletano, Gennaro Tutino, a portarla in Serie A a suon di goal. Di conseguenza gradirei che quella parte dei tifosi granata che mal sopporta Napoli abbia rispetto per il capoluogo campano.

Loro sono una squadra di provincia di una città di provincia che nulla ha a che vedere con un top club come quello azzurro e una grande metropoli come Napoli. Ognuno deve stare al posto suo, ma senza nessuna polemica. Sono contento che tutto sia andato a buon fine. Spero che i granata si salvino e che il Napoli arrivi in Champions League”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.