Napoli-Fiorentina. Gattuso parla alla squadra. La reazione negli spogliatoi

Gattuso parla alla squadra. La reazione negli spogliatoi

Gattuso parla alla squadra nel post Napoli-Fiorentina. Dopo le parole del mister i calciatori vanno in ritiro. Retroscena negli spogliatoi.

Il Napoli esce ancora sconfitto al San Paolo. Contro la Fiorentina la squadra di Gattuso ha mostrato tutti i propri limiti. A fine gara è stata accompagnata negli spogliatoi da fischi assordanti e dalle lacrime.

L’allenatore del Napoli ha lasciato il terreno di gioco  visibilmente scosso. Durante la conferenza stampa, post gara ha voluto lanciare un messaggio ai propri giocatori:

Molti scherzano col fuoco. Io in campo ero disposto a morire per il compagno, dando l’anima, non è una questione di carattere, ma di amor proprio, di orgoglio, dobbiamo cercare questo perché siamo dei privilegiati, un gioco diventato lavoro e veniamo pagati profumatamente. Bisogna dirselo in faccia, starò sulle palle a qualcuno, ma tornerà indietro quello che fai“.

GATTUSO PARLA ALLA SQUADRA

Negli spogliatoi, Gattuso ha parlato alla squadra, un lungo faccia a faccia, tra il tecnico e i calciatori. Il clima è apparso molto teso.

Gattuso è stato molto diretto con i calciatori, lamentando la mancanza di grinta e impegno da parte dei giocatori azzurri.
Dopo le parole di Gattuso la squadra ha chiesto al tecnico calabrese di andare in ritiro, Insigne è apparso tra i più delusi per il difficilissimo momento del Napoli.

LE SCUSE DI ALLAN

Come riporta Il Mattino, quando il tecnico e la squadra sono rientrati negli spogliatoi Allan, ha chiesto immediatamente scusa a tutti.
Il centrocampista era arrabbiato con se stesso e a caldo ha avuto una reazione alquanto discutibile: si è diretto negli spogliatoi senza passare per la panchina.
Gattuso ha accettato le scuse del centrocampista, ma non ha dato troppo peso all’episodio perché ha preferito fare un discorso generale alla squadra spiegando ai calciatori gli errori, soprattutto di atteggiamento, commessi contro la Fiorentina.

Archivi