Tutto Napoli

Gattuso: “Molti pensano che io non sia da Napoli? Sti cazzi”

Gattuso parla dopo il successo sulla Juve: "Ok le critiche, ma non toccatemi il privato. Grande vittoria, abbiamo saputo soffrire".

Gattuso dopo il successo del Napoli  sulla Juve ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di SKY Sport:

“Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. La Juve meritava qualcosa in più. Abbiamo saputo soffrire. Grande vittoria, ci voleva per il morale. Siamo corti, speriamo di recuperare i giocatori che ci mancano. Quest’anno ho avuto tanti attaccanti fuori. Se siamo ancora là il merito è dei ragazzi.

Punti persi con lo Spezia, partite in mano le abbiamo regalate. Dobbiamo analizzare anche le assenze che ci sono state. Non ho mai avuto dubbi sul gruppo, altrimenti avrei preso il beauty case e me ne sarei andato a casa. La squadra ascolta, ho la fiducia dei ragazzi”.

“Ospina ko? Il calcio è cosi’, non dobbiamo piangerci addosso. Se si fa male ancora qualche centrale dobbiamo inventare qualche centrocampista in difesa. Contro l’Atalanta abbiamo preso due gol evitabili, su Duvan potevamo uscire meglio”.

Gattuso ha poi aggiunto : “Rrahmani? Gli ho dato poco spazio io. Maksimovic? E’ in scadenza, bisogna fargli solo i complimenti.

Messaggio? A nessuno, l’allenatore va sempre commentato. La società mi giudica per quello che faccio. Massimo rispetto per chi mi paga. Mi hanno dato fastidio le offese personali.

Se pensano che non sono idoneo per allenare il Napoli? Sti ca.., sono grande e vaccinato. Poi posso andare anche sotto casa di chiunque, non è un problema. Mi avrebbe fatto piacere giocare il campionato con tutti a disposizione.

E’ un campionato anomalo, è vero che tutti giocano ogni 3 giorni. E’ vero che c’e’ poco tempo per recuperare. Potevamo dire la nostra, ma ancora c’e’ tempo. Dobbiamo tornare competitivi.

Se mia moglie Monica mi ha chiesto di tagliare i baffi? Non avevo voglia di parlare col barbiere, che parla troppo, e mi sono fatto prestare il rasoio di Valerio Fiori, mi ha lasciato un buco sul lato destro, forse non lo utilizzava dal 2003. Sembro Buzzanca nel film dell’arbitro“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.