Calcio NapoliTutto Napoli

Fiorentina-Napoli 1-2, la genialata di Spalletti sul gol di Rrahmani

Il tecnico del Napoli dalla panchina chiama lo schema vincente

Fiorentina-Napoli, Spalletti chiama lo schema sulla punizione che ha portato Rrahmani al gol del 2-1 con il quale gli azzurri chiudono la gara.

SPALLETTI SU FIORENTINA-NAPOLI

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, parla ai microfoni di Dazn dopo la vittoria degli azzurri sul campo della  Fiorentina:

Non è facile quando trovi squadre che giocano uomo contro uomo, in quelle situazioni fatichiamo ancora fisicamente, però davanti abbiamo giocatori veloci e difficili da prendere. Le cinque sostituzioni allungano la vita alle partite, perché poi a volte non basta neanche il 2-0. Quindi se le usi bene possono diventare un bel vantaggio. Però nel secondo tempo non abbiamo servito bene Mertens e Petagna, non abbiamo chiuso la partita. Abbiamo sofferto le palle lunghe per Vlahovic”.

Spalletti ha poi aggiunto: “Hanno messo Sottil che è un signor giocatori. Alla fine siamo stati squadra, abbiamo sofferto ma abbiamo avuto l’occasione per fare il 3-1. Bisogna migliorare ancora, per portare a casa partite che soffri. Questa vittoria è risicata e c’era la possibilità di far meglio. Alcuni giocatori non sono ancora in forma come Mertens. Giocare ogni tre giorni non è facile, abbiamo ancora tanto da fare. La difesa? Dietro abbiamo due colonne”.

Punizione? L’abbiamo presa dal Borussia Dortmund”

Gli azzurri si sono così riscattati in campionato dopo la sconfitta con lo Spartak anche grazie ai cambi ma soprattutto grazie alla genilata di SPalletti dalla panchina quando chiama lo schema sula punizione 

“Il secondo gol di Rrhamani nato da uno schema su punizione di Insigne: “L’abbiamo presa dal Borussia Dortmund, ce l’ha fatta vedere il nostro analista.”.

Da registrare uno spiacevole episodio di razzismo nei confronti di Koulibaly, Osimhen e Anguissa.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.