ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

De Magistris al governo: “Istituire il reddito di quarantena”

de magistris reddito quarantena

“Istituire il reddito di quarantena” lo chiede Luigi De Magistris, sindaco di Napoli attraverso un tweet apparso sulla sua pagina ufficiale.

Anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris chiede il “reddito di quarantena”. La proposta è stata avanzata da più parti nelle scorse settimane ed anche il primo cittadino partenopeo chiede al governo di intervenire in questo senso.

Il Governo deve istituire immediatamente il reddito di quarantena per tutte le persone che sono rimaste prive di denaro.E’ necessario immettere subito liquidità nelle loro tasche per consentirgli di avere beni di prima necessità.Napoli fa e farà la sua parte.

L’appello di De Magistris è accorato, anche perché con la crisi sanitaria ancora in corso c’è un’altra crisi alle porte: quella economica. Se ne sentono già gli effetti sulla popolazione e se al momento il sistema di aiuti sta reggendo, è chiaro che nel medio-lungo termine servirà ben altro.

Reddito di quarantena

La questione reddito di quarantena viene dibattuta oramai da settimane, perché è chiaro ed evidente che ci sono fasce di società senza alcuna tutela o ammortizzatori sociali. Basti pensare a disoccupati, precari, educatori sociali, persone costrette a lavorare in nero o a chiamata, ma ci sono anche quelle partite iva che non avranno nemmeno il beneficio dei 600 euro promessi dal governo, solo perché appartengono ad una gestione separata che non è quella dell’INPS.

Al governo si chiedono risposte concrete al di là del primo decreto ‘Cura Italia’ che è stato attuato per dare una primissima risposta ell’economia. De Magistris chiede il reddito di quarantena, ma l’appello arriva da più parti tanto che nei giorni scorsi sui social è partito anche l’hashtag #redditodiquarantenachallenge a cui possono partecipare tutti coloro che si trovano in una situazione di difficoltà. Sono già in tanti che hanno aderito e tanti altri lo faranno nei prossimi giorni.

Archivi