De Laurentiis pensa alla maxi multa, ecco lo scenario

Comunicato ufficiale ammutinamento

De Laurentiis pensa alla maxi multa. L’ammutinamento dei calciatori potrebbe avere un peso specifico importante nelle finanze dei giocatori. 

Il patron Aurelio De Laurentiis anni fa riferendosi alle bizze del Pocho Lavezzi disse: “Se non rispettano gli accordi, sai i sequestri di beni che farei con i legali. Sappiata che mio zio Dino fece sequestrare la villa a un certo Federico Fellini“. Ecco perché l’ipotesi maxi multa per De Laurentiis non è ancora tramontata.

La riunione

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport De Laurentiis pensa alla maxi multa. Per questo ha dato “appuntamento a Chiavelli, l’amministratore delegato, a Saracino, il direttore dei processi amministrativi, al direttore sportivo Giuntoli, a Formisano, capo del marketing ed a Lombardo, a capo dell’area comunicazione“. Alla riunione parteciperanno in video conferenza quando sarà necessario anche l’allenatore Ancelotti e l’avvocato Grassani. Allo studio del presidente c’è una maxi multa per i calciatori dopo l’ammutinamento. L’avvocato Chiacchio aveva spiegato che la società poteva arrivare a chiedere fino al 5% dello stipendio mensile ai calciatori, ma ora si parla anche del 25% come “consentito dall’accordo collettivo”.

Carte bollate

Proprio nella giornata di ieri il procuratore e avvocato Dario Canovi aveva ricordato: “Con le vie legali perdono tutti, serve una soluzione interna”. De Laurentiis pensa alla maxi multa ma un punizione così severa farebbe veramente bene al Napoli? E’ l’interrogativo che si pongono un po’ tutti. La squadra ha sicuramente commesso un gesto clamoroso con l’ammutinamento, creando un danno di immagine alla società partenopea, ma prima della sanzione (che appare inevitabile e necessaria) forse servirebbe prima una mediazione. Un’intermediazione per riconciliare i rapporti e far capire che la punizione non può non essere applicata. Il comportamento dei giocatori ha superato la misura, ma di solito quando si sbaglia difficilmente una sola parte ha la colpa, soprattutto quando si è in famiglia e gli animi tendono a scaldarsi facilmente.

false
Leggi Anche
Montervino ammutinamento napoli
Montervino: “Momento difficile colpa di tutti. I furti non sono ritorsioni”