Tutto Napoli

Cori razzisti dei tifosi del Brescia al San Paolo. Da Napoli arriva una risposta da applausi

Napoli-Brescia, cori razzisti dei tifosi bresciani in trasferta. Il San Paolo li ammutolisce. Da Napoli arriva anche una risposta da applausi.

Atmosfera delle grande occasioni, in un San Paolo rinnovato, i tifosi azzurri tornano a riempire  l’impianto, tantissime famiglie accorse a sostenere la squadra azzurra, con loro anche moltissimi turisti e tifosi  stranieri. La nota stonata della giornata sono stati i latrati beceri dei pochi tifosi del Brescia presenti a Napoli.  Dal settore ospiti si è da prima alzato il coro: “Come la Juve, voi siete come la Juve! Solo rubare, sapete solo rubare!” seguito dall’immancabile «Oh Vesuvio lavali col fuoco». Ma l‘ignoranza dei tifosi bresciani raggiunge il culmine quando urlano: “Che lingua parlate?“. Il San Paolo come al solito risponde per le rime zittendo i fans di Balotelli & C.

Sui cori dei bresciani a Napoli, adesso è chiamato a decidere su il giudice sportivo,  visto che si tratta di una recidiva dopo i cori contro Pjanic durante Brescia – Juventus.

La risposta da Napoli ai cori dei bresciani

Angelo Forgione, scrittore e meridionalista, ha risposto sui social ai tifosi bresciani: “Agli amici bresciani che al San Paolo gridavano in coro ai napoletani «che lingua parlate?» dico che trattasi di napoletano, secondo idioma italico più conosciuto in Italia e nel mondo. Non si conoscono invece, canzoni, poesie e commedie in bresciano. E neanche si capirebbero. Buon ritorno a casa a loro“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.