Calcio Napoli

Cesari non ha dubbi: “Contatto Gunter-Osimhen, c’è rigore vi spiego perché”

Il Napoli ha recriminato anche per un altro penalty non concesso

Il contatto tra Gunter e Osimhen in Napoli-Verona era da rigore” lo dice Graziano Cesari, ex arbitro durante il programma Pressing. L’ex arbitro ha analizzato alla moviola la richiesta di calcio di rigore del Napoli, con Spalletti che si è anche lamentato per quello che ha visto in diretta.

Gunter entra in contatto con il nigeriano che cade e l’arbitro punisce una scorrettezza di Osimhen. Ma la lente d’ingrandimento ci mostra che Gunter perde l’equilibrio toccando il terreno. Successivamente continua la sua corsa e va a contrasto col giocatore del Napoli: Gunter tocca Osimhen, successivamente con il suo ginocchio tocca il retro-coscia di Osimhen.

Gunter-Osimhen: rigore netto per il Napoli

Graziano Cesari approfondisce il discorso e spiega anche il motivo per cui l’arbitro Ayroldi doveva concedere il rigore al Napoli nella sfida col Verona.

L’intervento di Gunter non è voluto o cercato, ma è sicuramente una infrazione punibile con un calcio di rigore. Questo perché il difensore del Verona fa a franare sul giocatore del Napoli diretto verso la porta.

Nel caso specifico l’arbitro ha addirittura chiamato il fallo contro al Napoli, una decisione assurda più del mancato calcio di rigore. Questo perché Osimhen non commette alcun fallo su Gunter. Non si riesce proprio a spiegare perché Ayroldi abbia deciso di fischiare contro il Napoli

Ma il contatto tra Gunter ed Osimhen non è l’unico contestato dal Napoli durante la sfida con il Verona. C’è un altro episodio che diventa cruciale: quello in cui Magnani trattiene Osimhen in area di rigore. Magari la trattenuta è lieve, magari il giocatore del Verona è ingenuo, ma resta il fatto che la maglia di Osimhen viene tirata in maniera evidente, come si vede dalle foto che incastrano l’arbitro ed il Var rimasto silente. Un altro episodio arbitrale che arreca un danno al Napoli.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.