Calcio NapoliVarie-Calcio

Calvarese e la Juventus: scandalo internazionale. In Inghilterra ci ridono sopra, ad Espn parlano di “rapina”

Il rigore inesistente concesso da Calvarese alla Juventus contro l'Inter fa il giro del mondo, commenti negativi da Espn ed in Inghilterra

Il mondo intero si è reso conto che il rigore di Gianpaolo Calvarese concesso alla Juventus nella gara contro l’Inter era inesistente. Solo gli arbitri in campo, compreso il Var, con l’ausilio delle telecamere e della moviola, non ha visto come sia Cuadrado ad entrare nelle gambe di Perisic e non il contrario. Com’è possibile commettere questo erorre? Non c’è nessuno che se lo spiega e non lo fanno nemmeno gli arbitri perché il signor Trentalange, a capo dell’Aia, aveva promesso di far parlare i direttori di gara, ma dopo la comparsata di Orsato non si è fatto più nulla. Poco, troppo poco per fare chiarezza. Così si depaupera il campionato italiano e la sua immagini, per una Serie A che già è in estrema sofferenza, con società piena di debiti fino al midollo.

“Rigore Juventus, rapina calcistica”

Il Calvarese show (annulla pure un gol a Lautaro Martinez) sta facendo il giro del mondo. In Inghilterra i telecronisti ridono quando vedono le immagini del rigore concesso alla Juventus contro l’Inter. I telecronisti inglesi increduli guardano le immagini e dicono: “Ma è Cuadrado che colpisce Perisic“. Poi aggiungono: “Perisic non fa assolutamente nulla di male“. A riprendere l’errore di Calvarese a favore della Juventus c’è anche un giornalista di ESPN che su twitter scrive senza mezze misure: “Il rigore scandaloso per la Juventus contro l’Inter fa parte di quelle rapine calcistiche per una squadra che deve assolutamente andare in Champions League. Le cose devono essere guadagnate sul campo. A proposito, la JUventus è un altro dei ‘salvatori del calcio’ nella Superlega Europea”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.