Calcio Napoli

“Visite mediche per Diego Demme” è atteso in Italia. Via libera per Lobotka

“Domani visite mediche per Diego Demme” lo annuncia l’esperto di mercato di Gazzetta Nicolò Schira. Il centrocampista del Lipsia è atteso in Italia.

 

Diego Demme e il Napoli sono ad un passo, secondo quanto fa sapere Nicolò Schira l’accordo è stato trovato sulla base di 10 milioni di euro al Lipsia, più 3 milioni di bonus. Al calciatore vanno 1,7 milioni di euro ed un contratto di 4 anni e mezzo. Domani visite mediche per Demme che è atteso in Italia e sarà praticamente il primo colpo di questo mercato invernale. Il giocatore lascerà il Lipsia in piena lotta per la Bundesliga pur di vestire la maglia azzurra. Proprio in queste ore sui social sta girando la foto di Demme pubblicata su Instagram il 28 dicembre. Il centrocampista del Lipsia in quella occasione si è registrato presso il lungomare di Mergellina, un segnale o forse un semplice segno del destino nel suo futuro.

 

 

Demme pronto per le visite mediche: il punto su Lobotka.

Il Napoli è pronto a chiudere un doppio colpo in entrata: oltre a Demme ci sarà anche Lobotka. Secondo quanto fa sapere Schira il “Celta Vigo ha dato il via libera alla cessione di Stanislav Lobotka al Napoli per venti milioni di euro“. Lobotka avrà un contratto fino al 2024 con un ingaggio da 1,8 milioni di euro a stagione più bonus. I galiziani hanno acconsentito alla cessione dopo aver trovato finalmente il sostituto ovvero l’argentino Guido Rodriguez dell’America. Con le visite mediche di Demme e il via libera per Lobotka il Napoli si appresta dunque ad accogliere due nuovi calciatori. Il centrocampista del Lipsia sarà il primo a giungere in Italia, mentre Lobotka potrebbe ritardare di qualche ora. Qualora le pratiche burocratiche dovessero essere molto veloci entrambi potrebbero andare in panchina con la Lazio. Gattuso li attende per dare geometrie e solidità al suo 4-3-3.

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.