Striscioni contro il Napoli, la Curva A: “Avete scelto una brutta strada”

striscioni contro Napoli San Paolo

Striscioni contro il Napoli: “Avete scelto una brutta strada”. Dopo le contestazioni al San Paolo ecco le scritte in tutta la città firmate dalla Curva A.

Nelle foto del collega Gianluca Gifuni di Radio Marte si vedono gli striscioni contro il Napoli. Un messaggio eloquente quello lanciato dalla Cruva A che segue alla protesta alle’esterno dello stadio San Paolo.

La contestazione a Napoli

Gli striscioni contro il Napoli sono stati esposti dai supporters della Curva A in più punti della città di Napoli: dallo Stadio San Paolo al Maschio Angioino, dalla Galleria della Vittoria al lungomare Caracciolo. Il testo dello striscione è eloquente: “Avete scelto una brutta strada…Rispettate chi questa maglia la ama e vi paga“. Il messaggio è apparso questa mattina all’alba e segue le contestazioni di ieri allo stadio San Paolo di Napoli, in cui i giocatori hanno urlato alla squadra: “Mercenari”. Circa 300 tifosi hanno aspettato Insigne e compagni all’entrata dello stadio dove era in programma un allenamento a porte aperte ed hanno urlato tutto il loro dissenso dopo l’ammutinamento di martedì sera. Gli striscioni firmati dalla Curva A sono un ulteriore segnale di tensione e di contestazione, che si innesta in un clima già rovente con il presidente Aurelio De Laurentiis che sta studiando una maxi multa per i giocatori.

Le polemiche contro la squadra

Gli striscioni contro il Napoli piazzati dalla Curva A, sembrano rivolti principalmente alla squadra. Proprio i giocatori sono finiti nel mirino della contestazione dopo aver abbandonato il ritiro in seguito ad un diverbio con la società. Ieri al San Paolo qualcuno ha cercato di lanciare qualche messaggio positivo, come Dries Mertens che ha accennato ad un segno di scuse ai tifosi, lanciando anche la maglia e provando a sdrammatizzare. Allan, invece, secondo quanto riferisce Repubblica ha inviato un messaggio distensivo ad Edo De Laurentiis per provare a ricucire il rapporto dopo le parole grosse volate negli spogliatoi dopo la sfida con il Salisburgo.

false
Leggi Anche
Comunicato ufficiale ammutinamento
Calciatori in rivolta, il comunicato ufficiale del Napoli: “Ci tuteleremo”