ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

SKY – La verità su Mertens alla Roma. De Laurentiis non vuole ricomprare il cartellino. La situazione

La verità su Mertens alla Roma. De Laurentiis non vuole ricomprare il cartellino. La situazione

La Roma vuole Mertens, il Napoli offre il rinnovo. Sullo sfondo ci sono L’Inter e il Chelsea pronte a prendere l’attaccante belga a parametro zero.

Il futuro di Dries Mertens è ancora avvolto da ombre. L’attaccante Belga martedì è stato a Roma, e i tifosi azzurri sono in apprensione. Se “Ciro”dovesse accasarsi a Trigoria i tifosi del Napoli perderebbero l’ennesimo idolo.
Luca Marchetti, esperto di calciomercato delle reti Sky, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte chiarendo la situazione “Mertens”

Quale sarà il futuro di Dries Mertens è ancora poco chiaro, magari va alla Roma. La mia è una battuta per dire che, se un giocatore del Napoli va alla FilmAuro, non per forza è per firmare il rinnovo con Aurelio De Laurentiis. La trattativa per il prolungamento non è chiusa, come non lo è nemmeno quella con José Callejon. Il belga ha fatto intravedere spiragli ed ha avuto dichiarazioni distensive, resta da capire cosa ne pensi davvero la società. Il centravanti ha teso la mano ed il clima è più sereno rispetto a prima”.

Il problema è prettamente economico. La soluzione potrebbe essere, al di là dei bonus, anche l’indennizzo alla firma? E’ quello che vuole lui, il bonus alla firma. In assoluto, l’offerta fatta a Mertens non è certo offensiva e ricalca più o meno lo stesso stipendio che prende adesso, che non è poco. Gli è stata offerta la stessa somma con una qualche gratificazione in più, ma se il Napoli deve ‘comprare’ il cartellino e fingere di trattarlo come un parametro zero, allora diventa complicato. Il Napoli ha già sforato il monte ingaggi”.

Marchetti ha poi aggiunto: “5-6 milioni di bonus alla firma sarebbe la somma giusta? Il nodo è questo premio alla firma, una soluzione la si può sempre trovare. Dal punto di vista aziendale è comprensibile la mossa del Napoli.

Il calciatore chiede di più perché ha offerte da altre società. Se vuole guadagnare tanti soldi, allora trovasse squadre forti che gli dessero più soldi del Napoli. Il Chelsea lo fa? Non dà più del Napoli. Il problema è che l’Inter, per battere la concorrenza della Roma, magari il premio alla firma glielo dà.
Se segna, il bomber guadagna peso; se non segna, lo guadagna il Napoli. Più si va avanti e più, paradossalmente, il Napoli dovrà cedere. Per fortuna non siamo ancora al braccio di ferro, al ‘prendere o lasciare’ da parte del calciatore”.

Archivi