ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Serie A, su Whatsapp le conferenze stampa. Addio alle telecamere negli spogliatoi. Ecco le novità

serie A Whatsapp

Serie A, su Whatsapp le conferenze stampa , niente telecamere negli spogliatoi e le interviste in zona mista. Sarà un calcio diverso.

La pandemia coronavirus ha influenzato anche il mondo del calcio. La Lega Serie A ufficializzerà il nuovo calendario. I nuovi orari delle gare sarebbero 17.15, 19.30 e 21.45 per il week-end e 19.30 e 21.45 per i turni infrasettimanali.
Sul fronte dei diritti tv il Ministro Spadafora potrebbe avere un confronto con Sky. All’orizzonte, due possibilità: diretta gol della finestra oraria con più partite (tardo pomeriggio della domenica) o una partita in chiaro.

SERIE A, DOMANDE VIA WHATSAPP

Secondo quanto riferisce la gazzetta dello sport, il calcio è destinato a cambiare in maniera radicale. Vedremo sarà un calcio diverso, senza tifosi, con pochi accessi consentiti allo stadio agli addetti ai lavori, giornalisti compresi.
Muterà anche il modo di tenere le conferenze stampe, che saranno alimentate da domande via Whatsapp, riportate dal responsabile della comunicazione del club dell’allenatore in questione. Dimentichiamoci anche le telecamere che spiano i calciatori negli spogliatoi o le interviste in zona mista. Smart working per tutti, anche per il calcio.
Il nuovo mondo del calcio a porte chiuse, prevede percorsi differenziati, mascherina indossata fino al calcio di inizio, vestizione a gruppi, permanenza negli spogliatoi ridotta al minimo, distanza di due metri nelle docce, niente mascotte o raccattapalle sotto i 18 anni. Niente buffet..

Il Napoli riprenderà a giocare il 13 giugno. Gli azzurri di Gennaro Gattuso sfideranno in casa l’Inter di Antonio Conte. I partenopei dovranno difendere lo 0-1 dell’andata a San Siro grazie al gol di Fabian Ruiz.
Gli azzurri sperano di giocare anche il 17, giorno in cui verrà disputata la finale di Coppa Italia a Roma, stadio Olimpico. Una volta archiviata la Coppa, gli azzurri riverseranno tutte le energie sul campionato con l’obiettivo minimo di tornare almeno in Europa League.

Archivi