Calcio Napoli

Schiaffo di Bonucci a Mozzillo, Auriemma distrugge il difensore della Juventus

Lo schiaffo di Bonucci a Mozzillo ha indignato Raffaele Auriemma, il giornalista ha commentato il comportamento del giocatore della Juve.

Lo schiaffo di Bonucci a Mozzillo ha indignato tutti gli amanti dello sport. il capitano della nazionale non è la prima volta che si lascia andare a gesti plateali ma questa volta sembra aver superato il
limite. Dopo il duro commento di Silver Mele arriva anche quello di Raffaele Auriemma. Il giornalista ai microfoni di Marte Sport Live durante la trasmissione Si gonfia la rete ha riferito.

“Mozzillo, mi chiedo, che colpa ha? Io dirigente vedo la mia squadra segnare e vincere al 120′ ed esulto: davvero vogliamo additare il segretario nerazzurro perché lì c’era Bonucci?! Semmai, va criticato il Bonucci uomo per il suo gesto. Io, le mani addosso, le vedevo in Prima Categoria: questa roba qui si vede su quei campi, non è accettabile ai massimi livelli del calcio professionistico”.

Auriemma ha poi aggiunto: “Esiste qualcosa che si chiama ‘senso di sportività’, ma in alcuni uomini, evidentemente, manca del tutto. Si chiama sportività: capito, Bonucci?! Perché ti senti forte col segretario dell’Inter? Lo credi sia inferiore a te? Perché non sei andato a malmenare Stefan de Vrij? Che avresti fatto, avresti messo le mani addosso a lui, o a Milan SKriniar, se fosse stato un difensore dell’Inter ad esultare a fine partita? Me lo devi dire, me lo devi dire adesso!”

Devi avere rispetto del prossimo! Cosa che  tu Bonucci, non hai. Sei stato fortunato a fare questo poco con Mozzillo e non con qualcun altro! C’è hi dice che i giocatori della Juventus sono troppo arroganti? La responsabilità penale è individuale. Chi ha messo le mani addosso a qualcun altro è lui, Bonucci. Non va coinvolta anche la Juventus, in questa storia” ha concluso Auriemma.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.