Rassegna Stampa

Reina preso a pallonate, vuole la rivincita col Napoli al Maradona

L'ex portiere azzurro ora difende la porta della Lazio

Napoli-Lazio è una gara dei grandi ritorni, come quello di Pepe Reina e di Maurizio Sarri che hanno militato anche in azzurro. Il portiere spagnolo ha vissuto anni incredibili con la maglia azzurra, fornendo grandi prestazioni che hanno permesso al Napoli di sfiorare lo scudetto proprio con Sarri in panchina. Al termine del triennio le strade di Reina e del Napoli si sono separate, così come quelle di Sarri ed il club azzurro. Ora il portiere e l’allenatore si sono ritrovati alla Lazio. Proprio Reina ha voglia di rivalsa contro il Napoli, squadra che nella scorsa stagione gli ha rifilato ben 5 gol.

Ecco quanto scrive Corriere dello Sport sul ritorno di Reina a Napoli: “L’anno scorso, appena arrivato a Napoli, si fece recapitare delle pizze a domicilio, divise con i compagni in hotel, la storia finì su Instagram. Quelle pizze gli sono andate di traverso il giorno dopo, quando Napoli-Lazio finì 5-2, e fu preso a pallonate. Era il 22 aprile 2021, fu una notte-saponetta, Pepe Reina si beccò la “manita”, ancora più dolorosa essendo stata subita da ex. Due volte Insigne (che ora non segna da 5 mesi ndr), una Politano, Mertens e Osimhen. Prese gol da più parti, da tanti, da troppi. Il Reina di Napoli, mani d’acciaio e riflessi da giaguaro, non è il Reina della Lazio. Si sono contate più topiche che miracoli. Tornerà al Maradona oggi, si riprenderà il posto lasciato a Strakosha a Mosca, portiere di Coppa. Reina oggi proverà a prendersi la rivincita di quell’infausta notte di aprile“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.