Calcio Napoli

Napoli-Leicester: tifosi inglesi pronti ad alzare la voce, come quelli dello Spartak

Gli azzurri giovedì giocano la gara decisiva di Europa League

Napoli-Leicester con pochi tifosi allo stadio Diego Armando Maradona, per la partita di Europa League che si gioca giovedì 9 dicembre. La gara è di quelle decisive, se il Napoli vince passa il turno e addirittura può sperare ancora nel primo posto, che gli darebbe la possibilità di saltare un turno della fase successiva. Eppure allo stadio Maradona non ci saranno molti tifosi. Ecco quanto scrive Corriere dello Sport:

La squadra ha bisogno della sua gente, ma a dispetto di tariffe più basse delle precedenti con Spartak e Legia e soprattutto dello sconto del cinquanta percento per i possessori del biglietto con il Legia, fino a ieri erano appena undicimila i tagliandi venduti su una capienza complessiva di quarantunomila spettatori. Con seicentocinquanta inglesi a coté annunciati e certificati.

Insomma si rischia di finire come la partita tra Napoli e Spartak Mosca, in cui 200 tifosi russi zittirono l’intero stadio Maradona. Non solo per la vittoria riportata, ma anche proprio in termini di entusiasmo sugli spalti. Al Napoli, invece, servirebbe carica e grinta, quella chiesta a gran voce da Spalletti. In questo periodo di difficoltà la presenza dei tifosi al Maradona è ancora più fondamentale. Si è visto nella sfida con l’Atalanta, quando il pubblico ha spinto gli azzurri a gettare il cuore oltre i problemi di formazione. Quello stesso pubblico che ha poi saputo tributare il giusto applauso ad una squadra che aveva dato tutto, sfiorando anche la vittoria. Ma allo stesso tempo ha sportivamente apprezzato anche il buon gioco dell’Atalanta.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.