Carica Milik per il Napoli: “Coppa Italia obiettivo, miglioriamo il gioco. Barcellona? Non abbiamo paura”

intervista milik coppa italia barcellona

Arek Milik parla ai microfoni di Radio Goal da Castel Volturno. “Coppa Italia un obiettivo, dobbiamo migliorare il gioco del Napoli”.

 

 

Milik parla dal centro sportivo di Castel Volturno dopo la vittoria di Coppa Italia con il Perugia: “Speriamo che questa partita possa darci uno slancio, noi stiamo lavorando tanto. Abbiamo anche cambiato modulo e stiamo dando il massimo“. Nonostante gli infortuni ed i problemi fisici, la media gol di Milik resta comunque importante: il calciatore ha messo a segno 10 gol in questa stagione: “Non so se questo sia il vero Milik ma voglio continuare a fare bene, dobbiamo continuare a migliorare soprattutto dal punto di vista del gioco“. Un gioco che pian piano sta migliorando dopo la parentesi con Carlo Ancelotti: “Ci vuole pazienza e lavoro per riuscire a ritrovare l’entusiasmo, ma con Gattuso ci stiamo impegnando tantissimo per riuscire a fare dei passi avanti“.

Intervista Milik: obiettivo Coppa Italia

La Coppa Italia può essere uno degli obiettivi del Napoli: “Sicuramente può essere un’opportunità – dice Milik a Radio Gol – anche perchè credo sia difficilissimo vincere la Champions League, ma noi vogliamo lottare su tutti i fronti“. Fondamentale per riuscire a fare bene sarà anche “recuperare gli infortuni dei giocatori infortunati come Malcuit, Koulibaly e Mertens, possono darci una grande mano“. Milik sa cosa significa subire un pesante infortunio per questo anche su instagram ha fatto gli auguri a Nicolò Zaniolo: “Ci sono passato anche io due volte con il suo stesso problema al ginocchio, spero di vederlo all’europeo“. Su Diego Demme e Stanislav Lobotka il calciatore ha detto: “Sono da pochissimo con noi quindi non posso dare grandi giudizi, però li vedo molto disponibili e sono certo che possano darci una grande mano“. Chiusura sulla Champions League e la sfida con il Barcellona: “E’ una delle squadre più forti del mondo, abbiamo rispetto e non paura. La prima la giochiamo in casa e proveremo a vincerla” ha concluso Arek Milik

Archivi