Calcio Napoli e cultura Napoletana

Mihajlovic: ”Dopo la squadra più forte, ora ci tocca la più bella: il Napoli. Squalifica? Io pago, gli altri no”

Sinisa Mihajlovic, parla in conferenza stampa alla vigilia di Torino-Napoli, parlando dei suoi prossimi avversari e tornando sulla partita contro la Juventus, con parole molto dure:

“Dopo aver affrontato la squadra più forte, domani dobbiamo affrontare la squadra più bella. Solo il Napoli quest’anno ci ha preso a pallonate. Ma non sono imbattibili, concedono occasioni e noi dovremo proteggere il nostro stadio. Col Napoli proveremo a vincere, giocano il miglior calcio d’Italia, ma non sono imbattili. Dovremo essere molto corti e compatti per metterli in difficoltà”

Sulla squalifica post Juventus stadium

“Non faremo ricorso contro la mia squalifica. Anzi, penso che forse ho preso persino poco per la mia reazione, anche se nel referto gli arbitri non hanno scritto la verità su cosa è successo. Io dico sempre quello che penso, sono focoso, ma leale. Non porto rancore, ma non sono nemmeno ipocrita e rispondo alle provocazioni. Ho sbagliato e chiedo scusa. È un esame di coscienza e la mia coscienza è sempre pulitissima. Invece tanti che parlano poi non pagano. Non è riferito ad Allegri nello specifico o altri, è un discorso generale. Io rimango orgoglioso di essere serbo e zingaro di merda, ma mi trovo bene in Italia e sono contento di vivere qua. L’importante per me è potermi guardare allo specchio, altri dovrebbero sputarsi”.

CONSIGLIATI PER TE