ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

La Serie A vuole tornare a giocare, ecco il piano per salvare il campionato

play off scudetto

Terminare il campionato, obiettivo numero uno della Lega Calcio. Il punto lo fa Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna in edicola.

I paly off scudetto ed i play out salvezza devono essere l’ultima chance, non una priorità. Questo il punto fermo posto in essere dalla Lega di Serie A che vorrebbe evitare ad ogni costo questa soluzione.

Gazzetta dello Sport indica alcune strade alternative, che al momento sono quelle maggiormente vagliate dai club. Si pensa di ricominciare dopo l’ondata di contagi da coronavirus ovvero il 2 maggio, con conclusione del campionato il 2 giugno. Un vero e proprio tour de force fatto di partite incastonate tra week end e turni infrasettimanali. In tutto 12 partite con 9 domeniche e 3 turni infrasettimanali, a queste bisogna aggiungere altre 5 partite per le coppe europee da incastrare nelle restanti caselle disponibili. Almeno all’inizio si giocherebbe a porte chiuse per tenere ancora alto il livello di sicurezza per i tifosi.

Coppe Europee e Coppa Italia

Anche le Coppe Europee sarebbero pronte a ripartire a fine aprile. Si pensa ad una soluzione fatta di gare giocate a campo neutro a partita secca, per risparmiare un turno. La Coppa Italia, invece, scivolerebbe all’inizio della prossima stagione poiché, scrive Gazzetta, in questo “calendario ipotetico non c’è posto neanche per uno spillo”. Il ‘problema’ è che la Coppa Italia assegna un posto per giocare in Europa League, quindi non si capisce come si potrebbe risolvere questo intoppo che non può essere considerato da poco.

Play off e play out

Al momento non si può ancora scartare l’ipotesi di disputare play off scudetto e play out salvezza, dato che la situazione contagio è ancora molto incerta. Questa soluzione verrebbe selezionata qualora non si riuscissero a completare tutte le partite. Così si ragione sulla formula. “L’idea di lavoro della Roma è quella di un play off scudetto a 12 squadre, con 8 ai play out”. Mentre il Bologna chiede di “organizzare tre fronti: per il titolo/Champions, per l’Europa League, per il fronte salvezza-retrocessione”.

Archivi