Tutto Napoli

GAZZETTA – Koulilbaly resta al Napoli, nuovo contratto. Un fattore lo ha convinto

Kalidou Koulibaly pronto a restare al Napoli anche nella prossima stagione

Kalidou Koulibaly resta al Napoli, oramai le percentuali sono sempre più alte. Anche Gazzetta dello Sport scrive di una possibile permanenza del difensore senegalese. Il Napoli continua a chiedere una cifra molto alta per cederlo, si parla almeno di 50 milioni di euro. Così anche i grandi club frenano ogni qualvolta tentano un approccio. Il contratto fino al 2023 induce De Laurentiis a non preoccuparsi di perdere il calciatore a parametro zero e gli dà potere contrattuale. Ma Koulibaly resta a Napoli anche perché ha voglia di continuare ad indossare la maglia azzurra e perché la sua famiglia è ambientata benissimo in città.

Koulibaly resta al Napoli: il progetto Spalletti

C’è anche un altro fattore che lega Koulibaly al progetto Napoli ed è la presenza di Spalletti. A quanto pare l’arrivo del tecnico ha dato nuovo entusiasmo a chi credeva che il progetto tecnico fosse arrivato al capolinea dopo l’addio di Gennaro Gattuso. Prendere un allenatore come Spalletti ha dato slancio alla voglia di ritornare tra le grandi del calcio europeo e questo ha inciso positivamente sul gruppo azzurro.

Koulibaly dunque resta al Napoli, ecco quanto scrive Gazzetta: “L’avvento di Luciano Spalletti potrebbe aver modificato qualcosa nelle strategie. Il Napoli ha bisogno di fare cassa, ma non è detto che debba necessariamente cedere due tra i suoi big. Il sospetto è che De Laurentiis, d’accordo con Giuntoli e Spalletti,
abbia deciso di vendere soltanto uno tra Fabian Ruiz e Koulibaly. E lo spagnolo sembra essere il principale indiziato a cambiare squadra. In questo caso, il senegalese potrebbe anche restare ma con un nuovo contratto, in modo che l’ingaggio attuale di 6 milioni di euro a stagione possa essere spalmato su più anni. Così facendo il club risparmierebbe qualche milione di euro”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.