Varie-Calcio

Juve-Inter: Sembra un biscotto servito. Dopo Orsato-Pjanic ecco Calvarese-Kulusevski

Juve-Inter che biscotto allo stadium. Dopo il caso Orsato-Pjanic arriva quello di Calvarese-Kulusevski

Juve-Inter. Credeteci se vi diciamo che una sceneggiatura del genere non l’avrebbe ideata nemmeno il buon Sergio Leone. Quello che è andato in scena allo Stadium è l’antitesi del calcio. L’Inter portata a Torino da Conte è stata peggiore della Juve di Pirlo. Tanti proclami di facciata alla vigilia, ma il copione è rimasto invariato.

JUVE-INTER LA DECIDE CALVARESE

Come accadde qualche anno fa la decide l’arbitro, dopo Orsato-Pjanic ecco Calvarese-Kulusevski.
L’AIA. Al di là del bene e del male. Da Ceccarini a De Santis, da Orsato a Calvarese, nei confronti della Juventus si dimostra nei secoli fedele.
Nel giro di 2’ Calvarese assegna un rigore alla Juventus per un corpo a corpo Chiellini-Darmian in cui il primo a fare fallo è Chiellini (lo chiama al VAR Irrati) e poi non espelle Kulusevski dopo un secondo fallo da giallo.
Il sistema calcio favorisce le squadre ricche anche se piene zeppe di debiti. Il Napoli domani giocherà la sua partita, ma sappiamo bene tutti, e sottolineo tutti, che a Firenze troverà la linea Gustav composta dalla Fiorentina, dalla FIGC e dall’AIA.

IL NAPOLI DEVE CREDERE ANCORA ALLA CHAMPIONS?

Non solo Paolo Ziliani, l’intero web è in fermento e non solo. Persino emeriti cattedratici si sono fatti sentire sui gravi fatti arbitrali che stanno sconvolgendo le stagioni agonistiche l’una dietro l’altra. Proprio in questi giorni Raffaele Auriemma ci ha ricordato che l’eroico arbitro Fabrizio Pasqua è fermo dal 14 marzo 2021 (XXVII giornata). Lo stoico Pasqua non è stato più utilizzato da Rizzoli, da quando in Milan – Napoli non volle fischiare il rigore contro il Napoli indicatogli da Mazzoleni al VAR.

Inutile ricordare che il rigore non c’era, l’episodio era già stato valutato da Pasqua e per protocollo il VAR (Mazzoleni) non poteva intervenire. In questi due mesi, dieci giornate, Rizzoli si è affidato ai vari Irrati, Giua, Mariani, Valeri, Abisso, Pairetto, Di Bello, Calvarese, Chiffi, ecc… con gli effetti che tutti hanno visto.

Quanto accaduto con Fabbri, Napoli – Cagliari, e Doveri, Benevento – Cagliari è stato solo l’epilogo di disastrose scelte sulle quali ancora non ci si pone domande. Con il Benevento quasi sicuramente in Serie B, il Napoli deve rincorrere ancora la Champions dopo essere stato penalizzato 15 volte in stagione.
Profetiche e leggendarie rimarranno le parole di Diego Armando Maradona Jr. dette ai microfoni di Lineacalcio sulle designazioni arbitrali di alcune partite di A: “Probabilmente, nel tempo ci siamo assuefatti a questo sistema e alle sue schifezze. Questo non va affatto bene“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.