ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Da Torino il piagnisteo Juventino: “Vogliono fregarci e farci cadere in casa senza pubblico”

Juve-inter a porte chiuse. Da Torino il piagnisteo Juventino

Piagnisteo juventino. Da Torino Tuttojuve attacca la lega calcio,  rea di voler fregare la Juve per la gara a porte chiuse contro l’Inter.

Juventus-Inter si giocherà a porte chiuse e il piagnisteo Juventino va in scena sulle pagine di Tuttojuve. La tronfia ostentazione d’importanza e di superiorità bianconera si è trasformata nel più becero dei vittimismi (fino a sconfinare in un atteggiamento nevrotico).
Ad ogni accusa lanciata verso la Juventus, rea di essere avvantaggiata dagli aiuti arbitrali (come ha ammesso lo stesso Sarri) da Torino si scagliavano verso Napoli tacciandoli di piagnisteo. Ora il bidone al posto del cuore è passato dall’arbitro Oliver alla lega calcio e al Coronavirus. Massimo Pavan su Tuttojuve accusa la lega Calcio di voler fregare la Juve, perché dovrà sfidare l’Inter senza il suo “sacro” pubblico! La domanda sorge spontanea e le altre squadre non faranno lo stesso? non ci risulta che il pubblico dello stadium sia così determinante come quello del San Paolo o dell’Olimpico giusto per citarne alcuni che realmente rappresentano il dodicesimo uomo in campo.

IL PIAGNISTEO JUVENTINO DI TUTTO SPORT

Ecco cosa scrive Pavan:
“Lo scopriremo domani sera, in base al risultato finale della partita. Capiremo se alla fine sono riusciti a far cadere la Juventus in casa, senza il pubblico dopo una settimana e più di lavoro ai fianchi”Un lavoro certosino operato dagli avversari, dall’allenatore, all’ultimo dei dirigenti, con il chiaro obiettivo di “fregare” la Juve, toglierle il forte elemento del pubblico e depotenziare un impianto che è stato da quando è stato inaugurato uno degli elementi di forza della Juventus. Domani, vedremo gli effetti di questa decisione sfortunata che priverà il pubblico bianconero di vedere Antonio Conte a Torino con una maglia diversa dalla Juventus, da avversario e capire quale sarebbe stata l’accoglienza del pubblico della Vecchia Signora”.

‘O pastore c’avanta ‘o lupo nun vô bene ‘e pecore racconta un vecchio proverbio napoletano. Anche la Juventus cade nel piagnisteo, almeno da oggi risparmiateci i sermoni sullo stile.

Archivi