GAZZETTA. James o Icardi per il Napoli. Ancelotti studia nuovi moduli

James o Icardi per il Napoli . Ancelotti studia nuovi moduli

James o Icardi per il Napoli. Una punta o un fantasista: il club aspetta per l’affondo. Ancelotti studia moduli differenti per trovarsi pronto.


Sfida a carte nel ritiro di Dimaro tra Aurelio De Laurentiis e Carlo
Ancelotti. Allenatore e presidente giocano a carte scoperte anche sul mercato. Il tecnico di Reggiolo ha chiesto James e un attaccante capace di alternarsi con Milik.

Carlo Ancelotti ha indicato giocatori con caratteristiche diverse ma con un denominatore comune: alzare il tasso tecnico e di esperienza internazionale.

JAMES O ICARDI PER IL NAPOLI

James Rodriguez e Mauro Icardi. Un classico «10», fantasista, e un centravanti d’area. Al momento, scrive la gazzetta dello sport,  appaiono queste le piste più praticabili sul mercato del Napoli, fermo restando che – come sottolinea lo stesso presidente Aurelio De Laurentiis – «sarà un agosto molto caldo», nel quale potrà succedere di tutto.

Strategia attendista È quella del Napoli che non intende farsi prendere per la gola ed è convinto che aspettando si possano concludere affari migliori.

Florentino Perez ha fissato il prezzo di vendita del colombiano a 42 milioni e non accetta altre condizioni. Dal canto suo, De Laurentiis martedì ha ribadito che vuole James solo in prestito.

Icardi. Il direttore sportivo Giuntoli sonda il terreno che può aprire lo spiraglio per arrivare a Mauro Icardi. Un approccio con l’agente Wanda Nara ci sarebbe già stato, con l’offerta di un ingaggio da oltre 7 milioni netti di euro. Ma il Napoli non intende farsi oggi avanti con l’Inter, per non scatenare aste al rialzo.

Si arriverà a un Ferragosto rovente, De Laurentiis si prepara a sferrare l’attacco che potrebbe rimettere un po’ più in equilibrio i valori del campionato.


ANCELOTTI ASPETTA E PREPARA NUOVI MODULI

Cambio di sistema Non essendo un dogmatico, Ancelotti, che stima parecchio Icardi, sarebbe pronto ad adattare il sistema di gioco per provare a far convivere l’argentino con Milik (o Mertens) restando sul 4-4-2 di base, varato nella scorsa stagione.

In questo caso Insigne farebbe l’esterno sinistro, la zona del campo dalla quale predilige partire, come ha ribadito anche ieri, e ne ha parlato apertamente col tecnico.

L’alternativa, che con James diventerebbe il sistema di riferimento, è il 4-2-3-1 provato dall’allenatore azzurro in questi giorni.

Il colombiano partirebbe da esterno destro per accentrarsi e dare profondità all’azione.

James o Icardi per il Napoli . Ancelotti studia nuovi moduli