ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

In Campania ritorna l’attività di asporto: ecco l’ordinanza di De Luca

de luca ordinanza asporto campania

In Campania ristoranti, pasticcerie e altre tipologie di negozi potranno effettuare attività di asporto, firmata l’ordinanza da Vincenzo De Luca.

Il governatore Vincenzo De Luca firma l’ordinanza che permette l’attività di asporto in Campania. Già da questa mattina si parlava di una possibilità de genere, ora ratificata nero su bianco. Insomma si fa una marcia indietro dopo lo stop che c’era stato nei giorni scorsi, in cui si impediva l’asporto nella fase 2 che comincerà il 4 maggio.

L’annuncio della firma della nuova ordinanza è arrivata attraverso i social, in cui il governatore ha dato anche indicazioni su come eseguire l’asporto. Il contrordine arriva in un momento in cui i numero del contagio da coronavirus in Campania tendono sempre a diminuire, anche se come sottolinea anche il professor Ascierto non bisogna abbassare la guardia, soprattutto ora che comincerà la ripartenza di molte attività commerciali.

Asporto in Campania ecco il decalogo

È un atto di fiducia sul senso di responsabilità di tutti. Rimane l’obbligo per ognuno di contribuire alla non diffusione dell’epidemia. Si farà alla fine della prossima settimana una verifica. Eventuali comportamenti errati porterebbero alla revoca di queste decisioni” ha scritto De Luca.

L’ordinanza che riabilita l’attività di asporto in Campania, chiarisce anche le modalità con cui si potrà eseguire. Ecco le norme da seguire:

1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online;
2) il banco vendita sarà posto all’ingresso dell’esercizio commerciale;
3) i gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery;
4) è assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti;
5) il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.

Nella stessa ordinanza viene abolita anche la fascia orario in cui era consentita l’uscita dei cittadini, mentre rimane in vigore l’orario tra le 6 e le 8.30 per chi vuole effettuare jogging senza mascherina.

Archivi