ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Il Napoli torna a ruggire. Gli azzurri battono la Lazio e scacciano la crisi

napoli lazio

Il Napoli batte la Lazio e la crisi. Con lampo di insigne  gli azzurri rivedono la luce e ritrovano il pubblico del San Paolo.

Nella serata in cui i tifosi abbandonano lo sciopero del tifo e tornano al San Paolo il Napoli torna a ruggire. Con un lampo di Lorenzo Insigne il Napoli rivede la luce e ritrova il suo pubblico.
Il capitano si carica la squadra sulle spalle e la trascina fino alla vittoria finale. Bellissimo l’abbraccio tra pubblico e squadra a fine gara. Il coro “un giorno all’improvviso” colonna sonora di tante vittorie, torna a salutare i calciatori. Insigne richiama la squadra, giro di campo e poi tutti insieme a festeggiare. Il Napoli in semifinale troverà la vincente di Inter-Fiorentina.

NAPOLI-LAZIO 1-0

Due espulsioni nel primo tempo, quattro pali nel secondo, un rigore sbagliato: la sfida tra Napoli e Lazio ha regalato innumerevoli emozioni.
I partenopei di Gattuso fermano l’incredibile striscia positiva della Lazio battendo i capitolini 1-0 e qualificandosi così alle semifinali del torneo.
Pronti via, il Napoli va subito in vantaggio con Insigne. L’attaccante azzurro torna al goal su azione al San Paolo dopo un anno, stavolta superando Luiz Felipe abilmente entrando in area, per poi battere Strakosha con un preciso piatto. E’ solo l’inizio di una prima frazione assurda.

Appena sei minuti dopo, all’8′, gamba tesa di Hysaj in area, ammonito, e rigore per la Lazio. Stavolta però Immobile non riesce ad insaccare, svicolando incredibilmente dagli undici metri e dunque concludendo alto sulla traversa.
Sono Hysaj e Immobile i protagonisti assoluti anche a metà tempo: fallo dell’albanese, secondo giallo e rosso.
La partita però continua su binari di assurdità quando anche Lucas Leiva dall’altra parte non solo trova l’ammonizione, ma anche la seconda nel giro di pochi secondi dopo un battibecco col direttore di gara. Dalle parti dei portieri però tutto tace, senza parate di rilievo.

Il Napoli difende con attenzione, la Lazio preme senza mettere il piede sull’acceleratore in zona pericolosa. Solamente a metà della seconda frazione si torna nelle due aree, con Immobile, che si vede annullare una rete in fuorigioco.
Gli azzurri vanno vicinissimi al raddoppio con la parata di Strakosha su Milik, terminata poi sul palo. Legno anche per gli ospiti, stavolta con un Immobile sfortunato la cui conclusione, a 10′ dalla fine, si stampa sulla traversa.

Il Napoli ha però il record di legni colpiti in campionato e non è da meno neanche in Coppa: dopo Immobile, ci pensa Mario Rui, a giro col destro, a far mettere le mani in testa ai tifosi azzurri dopo il montante colpito da Milik.
Al quale, incredibilmente, ha risposto anche Milinkovic-Savic, con un altro palo da centro area, sulla cui respinta Acerbi ha depositato in fuorigioco.
Una partita assurda e spettacolare, con quattro pali, due rossi, un rigore sbagliato e diversi goal annullati per fuorigioco. A sfidare Inter o Fiorentina sarà però il Napoli.

IL TABELLINO DI NAPOLI-LAZIO 1-0

Marcatori: 2′ Insigne
NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Lobotka (22′ Luperto), Demme, Zielinski; Callejon (68′ Elmas), Milik, Insigne (79′ Fabian Ruiz)
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (70′ Patric); Lazzari, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic, Lulic (76′ Jony); Caicedo (54′ Correa), Immobile

 

https://www.youtube.com/watch?v=1qdMhFEBP_Q

Archivi