Giuntoli: “Adesso basta, il Napoli merita rispetto. La gara di Roma difficile. Vi dico una cosa su Ibra”

giuntoli rigore

Cristiano Giuntoli torna sul mancato rigore a Llorente. Il ds del Napoli alza la voce e chiede rispetto per la società partenopea

L’episodio del mancato rigore a Llorente ha fatto perdere la pazienza a Cristiano Giuntoli. Il direttore sportivo del Napoli, ha parlato ai microfoni di Kiss Kiss, esternando la posizione della società Calcio Napoli nei confronti dei continui torti arbitrali, e ha analizzato il passando anche per il calcio mercato.

GIUNTOLI SUL MANCATO RIGORE AL NAPOLI

Napoli-Atalanta? Noi vogliamo chiarezza, dobbiamo essere rispettati, il popolo napoletano deve essere rispettato, così come la società per i bilanci a posto e la proposta tecnica di questi anni. Non possiamo vedere ogni partita falsata, non importa se a favore o sfavore. Noi non vogliamo aiuti, ma solo chiarezza.
Perché non l’hanno rivista al VAR? Non lo so, è quello che gli abbiamo chiesto. In 5 anni non è mai successo, quindi ci sarà un motivo. Mi rifaccio alle parole di Gasperini che dice che dal vivo era rigore, tu fischialo e poi lo rivedi.

Mancato rigore contro l’Atalanta? Il difensore dell’Atalanta si scaglia contro Llorente che si è difeso, altrimenti sarebbe stato investito sulla faccia. Il rigore è netto, dal fotogramma sembra fallo ma perché non c’è prospettiva.
E’ l’episodio che più mi ha fatto arrabbiare, dopo viene quello delle semifinale di Coppa Italia contro la Juventus, c’era rigore su Albiol e non lo concessero. Noi vogliamo soltanto chiarezza, questo chiediamo, non vogliamo favoritismi, ma nemmeno essere penalizzati.

In questo momento pensiamo alla Roma, che sarà altrettanto importante, è un momento difficile, ma siamo pronti ad affrontarlo. Le prestazioni degli ultimi tempi ci confortano, anche contro l’Atalanta, abbiamo disputato una grande gara.
La Roma, non è una sorpresa, parliamo di una squadra di grandissimo livello.
Milik? Siamo molto contenti di aver insistito su questo ragazzo, nonostante i tanti infortuni ha fatto venti gol nell’ultima stagione, quindi puntiamo forte su Arek, è un ragazzo straordinario.
Di Lorenzo? Siamo molto contenti del mercato fatto, Lozano non ha brillato personalmente, ma ha già giovato alla squadra, ricordiamo che è arrivato l’ultimo giorno di mercato e gli manca un po’ di condizione.
Siamo contenti del mercato in generale, non solo di Di Lorenzo”.

GIUNTOLI SUL NAPOLI E IL MERCATO

Allan? Siamo fiduciosi, abbiamo fatto tutti i test clinici del caso, speriamo recuperi il prima possibile. Infortunio Macuit? Siamo molto dispiaciuti per il ragazzo, si era inserito molto bene, ma non interverremo sul mercato degli svincolati, anche perché abbiamo molti giocatori adattabili nel ruolo.

Salisburgo? Dobbiamo affrontare nel giro di quindici giorni delle grandi squadre, abbiamo giocato una grande gara in Austria, sarà delicato il ritorno a Napoli, loro non molleranno mai. Sarà determinante per il passaggio del turno, mi piacerebbe vedere lo stadio pieno.

Ibrahimovic? In questo momento non ci stiamo pensando, ma a nessun calciatore, siamo concentrati sui nostri e su quello che vogliamo fare e stiamo facendo”.

false
Leggi Anche
mertens inter
Corriere – Mertens all’Inter a parametro zero. Ecco quanto guadagnerà il belga