napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

IL MATTINO – Giuntoli lavora sulle cessioni. In entrata ritorna un nome

Giuntoli lavora sulle cessioni. La rosa del Napoli è da sfoltire, molti nomi in uscita.  Per il mercato in entrata ritorna un nome.

scrive il Mattino

Giuntoli lavora sulle cessioni

NAPOLI- Giuntoli è impegnato soprattutto nel lavoro delle cessioni. Ci sono da piazzare due esuberi, il croato Strinic e l’attaccante colombiano Zapata non fanno parte del gruppo azzurro a Monaco di Baviera per l’Audi Cup e non rientrano nei piani tecnici.

Strinic,  attende solo di essere ceduto: su di lui ci sono Galatasaray e Watford ma il club azzurro non ha nessuna intenzione di svenderlo e lo valuta cinque milioni.

 

Zapata, Pavoletti e Tonelli

Zapata vuole il Toro, la conferma è arrivata dalle dichiarazioni del suo procuratore Fernando Villareal a Toronews. «La verità è che il mio desiderio è che Duvan possa andare al Torino perché lo vuole fortemente. Il giocatore lo vorrebbe, ci spera molto. Spero che il discorso non cada nel nulla, ma che i due club possano trovare l’accordo».

Atletico -Napoli in pochi hanno notato una cosa di Reina

Per il momento restano invece Tonelli e Pavoletti. Per l’attaccante ex genoa c’è stato un rallentamento dell’Udinese dopo il forte interessamento mostrato nei giorni scorsi, su Tonelli c’è il Torino che potrebbe chiudere il doppio affare, compreso quello di Zapata. Il Napoli intende tenerlo fino al preliminare di Champions come cautela in caso di infortuni per poi privarsene più avanti.

In entrata ritorna un nome

In entrata l’operazione da concludere è quella relativa al vice Reina, il portiere spagnolo che resta in azzurro in scadenza di contratto. È tornato a prendere piede il nome di Rulli, il portiere argentino della Real Sociedad ma la trattativa resta molto complicata, un’operazione che eventualmente potrebbe diventare più agevole l’estate del 2018.

Ecco perché al momento il nome più caldo per il ruolo di secondo portiere resta quello del greco Karnezis dell’Udinese.

Pedullà attacca Godin: un macellaio che stava facendo davvero male anche ad un altro giocatore

CONSIGLIATI PER TE