Clamoroso – Fonseca attacca gli arbitri: “La linea di giudizio non è la stessa per tutte le squadre di Serie A”

fonseca attacca arbitri

Attacca gli arbitri Paulo Fonseca, l’allenatore della Roma in conferenza stampa ci va giù duro: “Non c’è uniformità di giudizio per tutte le squadre”. 

E polemica tra Paulo Fonseca e gli arbitri. Il tecnico della Roma in conferenza stampa, chiamato a parlare sulla questione ammonizioni contro il Sassuolo ha detto: “Non abbiamo perso per colpa dell’arbitro. Ma perché non abbiamo giocato bene“. Nonostante tutto Fonseca attacca gli arbitri e aggiunge: “Non mi piace parlare dei dirttori di gara, ma devo dire che è complicato capire come mai una squadra come la roma possa prendere così tanti cartellini gialli“. Il tecnico giallorosso non risparmia le critiche ai fischietti italiani e sottolinea: “Ho visto tante partite in Serie ed il metro di giudizio non è lo stesso per tutte le squadre di Serie A“. Una vera e propria bomba quella sganciata dall’allenatore della Roma che conclude: “La mia squadra non commette tanti falli cattivi, quindi non capisco il motivo di tutti questi cartellini gialli“.

Commisso e Fonseca: arbitri sotto attacco

Le dichiarazioni negative sul metodo di arbitraggio in Italia di Fonseca, seguono le polemiche innescate dallo sfogo di Commisso. Il presidente italo-americano della Fiorentina aveva contestato pesantemente l’operato dell’arbitro Pasqua in Juventus-Fiorentina. “Sono disgustato” aveva detto Commisso riferendosi ai due rigori concessi alla Juventus nel match con la sua Fiorentina: “Il primo (fallo di mano) forse si poteva concedere, il secondo (atterramento di Betancur) non si può mai fischiare” aveva sottolineato Commisso. Intanto Pasqua è stato fermato per un turno dai designatori arbitrali, mentre Nicchi aveva fatto sapere che gli arbitri erano “disgustati dall’atteggiamento del presidente viola. Oggi si gettano altre ombre sull’operato dei direttori di gara. Lo fa Fonseca, allenatore portoghese della Roma, che senza peli sulla lingua solleva un polverone. Dire che il metro di giudizio non è uguale per tutte le squadre di Serie A non è da tutti.

Archivi