Varie-Calcio

Diritti tv Serie A 2021, cosa cambia: prezzi e decoder: ecco la guida

Dazn si è aggiudicata i diritti Tv della Serie A a partire dalla stagione 2021/22, tagliata fuori Sky. Tanti cambiamenti per gli utenti

Dazn si è aggiudicata i diritti Tv della Serie A a partire dalla stagione 2021/22, tagliata fuori Sky. Tanti cambiamenti per gli utenti.

Il prossimo campionato italiano in termini di fruizione del prodotto calcio sarà sicuramente una rivoluzione da ogni punto di vista. Dazn si è aggiudicata i diritti Tv della Serie A a partire dalla stagione 2021/22, una vittoria arrivata dopo una trattativa molto travagliata, anche se alla fine la vittoria è stata schiacciante. Tagliata fuori nettamente Sky che si appresta a fare ricorso, anche se l’emittente satellitare non si è aggiudicata nemmeno il pacchetto delle restanti tre partite da trasmettere in co-esclusiva. Dazn si è aggiudicata i diritti tv per 840 milioni di euro ed in base a questa offerta potrà trasmettere in esclusiva 7 partite della Serie A, insomma quello che accade oggi con Sky. Ma la rivoluzione ci sarà soprattutto in termini tecnologici e modalità di fruizione del prodotto.

Dazn e Serie A: i prezzi

Attualmente l’abbonamento a Dazn costa 9,99 euro al mese ed in alcuni casi si può avere anche gratuitamente, ovvero nel caso degli abbonati Sky da almeno tre anni. Con l’acquisto dei diritti tv della Serie A da parte di Dazn è naturale che cambierà anche il prezzo dell’abbonamento alla piattaforma. Il nuovo prezzo di Dazn sarà tra i 30 ed i 35 euro al mese, ovvero simile allo streaming di Now Tv di Sky. Inoltre ci dovrebbero essere anche altri vantaggi per gli utenti, come la possibilità di associare allo stesso abbonamento 6 dispositivi diversi (attualmente sono 2 per Sky) ma con la possibilità che solo due possano fruire contemporaneamente del servizio di streaming.

Addio al decoder Sky

La rivoluzione delle OTT porta ad modo di guardare il calcio in modo diverso. Saranno sempre più protagonisti i dispositivi mobile e le smart tv. In Serie A sarà Dazn a portare la rivoluzione con l’assegnazione dei diritti Tv cambierà il modo di vedere i match del massimo campionato italiano. La partita potrà essere vista attraverso l’app e le piattaforme di Dazn con smart tv, pc tablet e console gaming. Questo dovrebbe far abbandonare definitivamente il vecchio decoder, in favore dei nuovi supporti. La connessione internet sarà fondamentale per seguire le partite di Serie A, per questo la piattaforma britannica si è accordata con Tim per migliorare la qualità dei servizi. Il connubio Dazn-Tim permetterà di affrontare l’elevato numero di utenti in arrivo verso la nuova piattaforma streaming ed inoltre Tim si accollerà parte dell’investimento per i diritti Tv della Serie A.

Secondo quanto viene riferito per guadare le partite di Serie A basterà una connessione da 8 megabit al secondo. Secondo quanto fa sapere Dazn: “Oggi il 99% delle famiglie italiane può già dotarsi di una connessione a banda larga con diverse tecnologie, ottima per la ricezione di tutti i servizi internet compresa la visione della propria squadra del cuore. Il nostro impegno è volto a sostenere e accelerare il processo di digitalizzazione del Paese“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.