Il Calciomercato parte il 3 gennaio. Ecco la guida completa

Il tutorial completo della sessione invernale

Il Calciomercato parte il 3 gennaio, riepiloghiamo i principali aspetti normativi che regolamenteranno questa sessione. Calciomercato le date in Italia e all’estero, gli extracomunitari, i cambi maglia, gli slot liberi per ogni singola squadra e tante altre curiosità. Ecco la guida completa del calciomercato invernale.

la guida completa del calciomercato

I tifosi e i giornalisti aspettano con ansia l’apertura delle trattative, noi vi diciamo tutto quello che c’è da sapere sul calciomercato. Ecco la guida completa redatta da Pietro Scogna di CM.com

CALCIOMERCATO LE DATE IN ITALIA E ALL’ESTERO

I contratti potranno essere depositati in Lega a partire dal 3 gennaio 2018 e fino alle ore 23 del 31 gennaio 2018. Limitatamente alle operazioni in uscita, un calciatore tesserato per un club professionistico italiano può trasferirsi in una federazione estera anche prima del 3 gennaio e oltre il termine delle 23 del 31 gennaio.

Di seguito le date valide per i principali campionati in Europa e nel mondo.
CINA: 1 gennaio – 28 febbraio
FRANCIA: 1 gennaio – 31 gennaio (ore 23.59)
GERMANIA: 1 gennaio – 31 gennaio (ore 18)
INGHILTERRA: 1 gennaio –  31 gennaio (ore 23.59)
OLANDA: 3 gennaio – 31 gennaio (ore 23.59)
RUSSIA: 25 gennaio – 24 febbraio (ore 23.59)
PORTOGALLO: 3 gennaio – 2 febbraio (ore 00.59)
SPAGNA: 1 gennaio – 31 gennaio (ore 23.59)
STATI UNITI: 8 febbraio – 1 maggio
TURCHIA: 4 gennaio – 31 gennaio (ore 21.59)
GRECIA: 1 gennaio – 31 gennaio (ore 23.59)
SVIZZERA: 16 gennaio – 15 febbraio (ore 23.59)

CALCIOMERCATO EXTRACOMUNITARI

I club di Serie A possono tesserare calciatori extracomunitari solo in presenza di slot ancora disponibili nella lista dei 25 dopo le operazioni già perfezionate in estate. Di seguito, il quadro alla vigilia dell’apertura della sessione invernale.

ATALANTA: 0 slot disponibili (Schmidt, Palomino)
BENEVENTO*:  3 slot disponibili
BOLOGNA: 2 slot disponibili
CAGLIARI: 2 slot disponibili
CHIEVO: 2 slot disponibili
CROTONE: 1 slot disponibile (Aristoteles)
FIORENTINA: 0 slot disponibili (Vitor Hugo, Milenkovic)
GENOA: 2 slot disponibili
INTER: 1 slot disponibile (Dalbert)
JUVENTUS: 0 slot disponibili (Douglas Costa, Bentancur)
LAZIO: 0 slot disponibili (Marusic, Caicedo)
MILAN: 2 slot disponibili
NAPOLI: 2 slot disponibili
ROMA: 0 slot disponibili (Cengiz Under, Kolarov)
SAMPDORIA: 1 slot disponibile (Ramirez)
SASSUOLO: 2 slot disponibili
SPAL*: 3 slot disponibili da neopromossa
TORINO: 0 slot disponibili (Lyanco, N’koulou)
UDINESE: 0 slot disponibili
VERONA*: 1 slot disponibile (Caceres, Lee)

* 3 slot per le neopromosse

QUANTI CAMBI di MAGLIA SONO POSSIBILI?

Un calciatore può essere tesserato per tre società ma disputare partite ufficiali durante la stagione soltanto per due società. L’unica deroga è prevista in caso di trasferimento all’estero in federazioni dove la stagione si apre e si chiude nell’anno solare (come la Mls).

Esempio: Marco Borriello, avendo già disputato match ufficiali in stagione con il Cagliari e con la Spal, a gennaio potrebbe solo rientrare al Cagliari (terzo tesseramento ma con due maglie) o trasferirsi negli Stati Uniti o in altri campionato con il calendario non sovrapposto a quelli europei.

GIOCATORI IN SCADENZA a GIUGNO 2018

I calciatori con il contratto in scadenza a giugno 2018, dal primo gennaio possono stipulare accordi preliminari vincolanti con altri club per la stagione 2018/2019. Il trasferimento è da intendersi gratuito per quanto riguarda il cartellino, con il solo ingaggio del giocatore a carico della società acquirente.

TRASFERIMENTI e COPPE EUROPEE

Ogni squadra ancora impegnata nelle coppe europee può inserire tre nuovi giocatori nella Lista A, modificabile entro la mezzanotte del primo febbraio. La lista comunque non può superare il limite di 25 giocatori previsto da inizio stagione. Un giocatore che ha già giocato in Champions League o in Europa League potrà essere utilizzato dall’eventuale nuovo club in Europa soltanto se impegnato in una manifestazione diversa da quella della squadra di partenza. Le tre possibili operazioni possono riguardare calciatori impegnati con un altro club nei preliminari delle competizioni Uefa, ma solo uno dei tre può aver disputato la fase a gironi di Champions o di Europa League con un’altra maglia.

Esempi: in caso di passaggio dal Liverpool al Barcellona, Philippe Coutinho non potrebbe giocare in blaugrana in Champions League avendo già disputato la fase a gironi con la maglia precedente. Se invece Alexis Sanchez dovesse lasciare l’Arsenal per il Manchester City, potrebbe scendere in campo nella massima competizione europea con la nuova maglia dopo aver giocato in Europa League.

CAMBIO di STATUS PROFESSIONISTI-DILETTANTI

Dal 3 al 31 gennaio sarà possibile il trasferimento in categorie professionistiche dei calciatori dilettanti. Più complesso il percorso inverso: nella stessa finestra di mercato possono scendere dalla D in giù solo i cosiddetti giovani di serie, ritenuti tali fino al termine della stagione sportiva che ha inizio nell’anno in cui il calciatore compie anagraficamente il diciannovesimo anno di età. Un professionista che non è giovane di serie può essere tesserato tra i dilettanti entro il 31 gennaio ma solo 30 giorni dopo la sua ultima partita disputata dalla Serie C in su. Materialmente significa che un professionista che scende in campo nel 2018 non potrà più cambiare status.

TESSERAMENTO SVINCOLATI

Rimane la possibilità di tesserare calciatori svincolati fino al 31 marzo 2018, o fino al 31 maggio se si tratta di minorenni.

CONSIGLIATI PER TE