Bucchioni su Ibrahimovic: “Napoli unica piazza utile, vuole la Serie A”

de laurentiis ibrahimovic

Bucchioni su Ibrahimovic: “Napoli unica piazza utile, vuole la Serie A”. Il giornalista nel suo editoriale per Tuttomercatoweb ha parlato anche di questa suggestione di calciomercato per il Napoli.

La recente apertura di Aurelio De Laurentiis presidente della SSC Napoli fa sperare i tifosi azzurri. In tanti vederebbero benissimo lo svedese in maglia azzurra, nonostante i suoi 38 anni. Ibrahimovic guadagna oltre 6 milioni di euro a stagione negli USA, quindi bisognerà trovare un giusto compromesso per riportarlo in Italia.

Ibrahimovic al Napoli.

Bucchioni su Ibrahimovic al Napoli, scrive per tuttomercatoweb:

Passando ai rumors di mercato, tiene banco Ibrahimovic che sapientemente guidato da Mino Raiola, sta cercando un futuro dal prossimo primo gennaio quando scadrà il contratto con i Galaxy. Vorrebbe tornare in Italia e De Laurentiis ha fiutato il colpo. Per Napoli l’effetto-Ibra sarebbe un’iniezione di energia pura. Sono convinto che anche a 38 anni, uno così, nel nostro campionato possa fare la differenza soprattutto perché a pilotarlo e gestirlo ci sarebbe uno come Ancelotti. Ma con i quattro milioni che Adl ha intenzione di investire e offrire, si prende oggi uno come Ibra abituato ad altre cifre? Dipende da quanta voglia ha il giocatore di rimettersi in gioco e alla sua età di confrontarsi di nuovo in un calcio vero. Ibra ama le sfide e certe sfide a volte non hanno prezzo. Del resto in Italia non vedo altre squadre adatte a Ibra.

Il contratto

Attualmente Zlatan Ibrahimovic è sotto contratto con li Los Angeles Galaxy e guadagna 6,2 milioni di euro a stagione. Lo svedese a gennaio si libera a parametro zero. Con questo ingaggio Aurelio De Laurentiis non lo prenderebbe mai, ma lo stesso presidente del Napoli ha aperto ad un possibile arrivo dell’attaccante ex Inter. Dunque Ibracadabra dovrebbe abbassare le sue pretese, così il Napoli sarebbe pronto ad accoglierlo nel mercato invernale, magari rinunciando ad uno degli attaccanti già in rosa come Mertens e Callejon, anche se attualmente pensare di mandare via uno dei due a gennaio sembra veramente assurdo.

Archivi