ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Sarri non ci sta: “Il Napoli ha fatto il minimo ed ha preso tre punti”

Sarri intervista Napoli-Juventus

Maurizio Sarri tecnico della Juventus ha commentato la sconfitta dei bianconeri per 2-1 contro il Napoli: “Squadra lenta e prevedibile”.

L’allenatore della Juventus, Maurizio Sarri a Sky critica il gioco dei bianconeri: “Siamo stati veramente troppo passivi, pensavamo di vincere la partita stando fermi”. Il tecnico non è preoccupato per il futuro: “Di sicuro non possiamo essere quelli di stasera, il Napoli ha fatto il minimo per vincerla”. Secondo Sarri, fischiato sia prima che durante il match, la sua squadra ha “fatto poco in campo per riuscire a portare a casa i tre punti. Il tridente? E’ stata tutta la squadra che non ha funzionato, arrivavamo sempre tardi sulle palle. In ogni caso ho scelto il tridente perché pensavamo di coprire le giocate di Demme con i movimenti di Dybala”. Non passa inosservato il ritorno al Napoli di Sarri, che ha commentato: “Per me Napoli rappresenta una tappa particolare ed è sempre piacevole ed emozionante tornarci“.

Sarri: “Col Napoli la Juventus è stata passiva”

Un atteggiamento troppo “passivo” questo critica Sarri alla sua Juventus. Una squadra che durante tutto il match non è riuscita mai ad accelerare, anche grazie alle mosse di Gattuso che ha deciso di non aggredire troppo alto, come ha spiegato lo stesso tecnico del Napoli al termine del match. Neanche le sostituzioni hanno aiutato Sarri che ha inserito Douglas Costa e Bernardeschi per cercare qualche sbocco offensivo, ma è servito a poco o nulla. Per Sarri la Juventus ha fatto “una partita scarica a livello emotivo. Quando si gioca così poi a catena vengono fuori tutte le altre problematiche“. Chiusura dedicata agli anni napoletani: “Se proprio dovevo perdere allora è meglio che sia stato qui. Certo mi avrebbe fatto piacere che il Napoli uscisse dalla crisi la prossima settimana, ma visto che abbiamo perso sono contento per quei ragazzi che mi hanno dato tanto“.

 

Archivi