Calcio NapoliTutto Napoli

Osimhen, l’impressionante racconto del chirurgo: “Skriniar ha creato un danno devastante. Sapete quante viti e placche ci sono volute?”

Parla Gianpaolo Tartaro, chirurgo che ha operato il calciatore del Napoli

Il chirurgo che ha operato Osimhen parla dell’intervento e dei tempi di recupero dell’attaccante del Napoli.

OSIMHEN IL CHIRURGO SPIEGA L’INTERVENTO

Gianpaolo Tartaro, il chirurgo che ha operato Victor, ha rivelato i dettagli dell’intervento e i tempi di recupero. Il luminare ai microfoni di 1 Station radio ha spiegato i dettagli dell’intervento all’attaccante nigeriano a Napoli e i tempi di recupero:

L’infortunio di Osimhen non è stato una semplice frattura allo zigomo ma ha interessato anche diverse ossa del viso. Non è stato un trauma da urto, bensì da compressione: la forza cinetica generata dallo schiacciamento del viso di Osimhen contro quello di Skriniar ha creato un danno devastante.

Il chirurgo che ha operato Osimhen aggiunge ulteriori dettagli: “Per ricomporre le fratture ho dovuto inserire sei placche e ben diciotto viti. È ancora presto per parlare di tempi di recupero perché l’intervento è stato davvero complesso: le condizioni del viso del calciatore erano pessime ma garantisco che l’intervento sia perfettamente riuscito”.

La prognosi, secondo il chirurgo  è stimata in circa 90 giorni”. Victor Osimhen, dunque, salterebbe sicuramente anche la Coppa d’Africa che si disputerà a gennaio.

Tre mesi lontano dal campo,  forfait sicuro anche per la Coppa d’Africa in programma in Camerun dal 9 gennaio al 6 febbraio.

Novembre si conferma un mese sfortunatissimo per Osimhen, che l’anno scorso si infortunò in nazionale prima di risultare positivo al Covid-19 a dicembre.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.