Calcio NapoliTutto Napoli

Napoli di rabbia, Juventus battuta e sprofondata

Gli azzurri battono i bianconeri allo stadio Diego Armando Maradona

Il Napoli batte la Juventus 2-1 allo stadio Diego Armando Maradona. Gli azzurri vincono grazie ai gol di Politano e Koulibaly. E’ un Napoli arrembante quello che comincia la partita recuperando Ospina in porta e Osimhen in attacco e con Anguissa titolare a centrocampo, alla sua prima assoluta. La Juventus si presenta senza Chiesa e tutti i Sudamericani, ma Allegri in conferenza stampa non cerca alibi e dice chiaramente: “Ho la squadra migliore per giocare col Napoli”.

Assurdo Manolas

La Juventus subisce in avvio, il piano è chiaro: non prenderle. Ma Manolas fa un gradito regalo ai bianconeri, inesistenti fino a quel momento, ed al minuto 11 regala un pallone a Morata che batte Ospina. Gli azzurri provano a recuperare, ma i bianconeri sono barricati in difesa e non arriva un pallone giocabile per Osimhen.

Rimonta Napoli

Nella ripresa Spalletti rompe gli indugi e lancia il segnale: attacchiamo. Entra Ounas al posto di un evanescente Elmas. La presenza dell’algerino rivitalizza l’attacco. Il Napoli attacca a testa bassa, ma ci vuole un lampo di Insigne ed una papera di Szczesny per far arrivare il Napoli al pareggio grazie a Politano al minuto 57. Il Napoli sente profumo di vittoria e con un sontuoso Anguissa a centrocampo recupera palloni e costringe la Juventus in difesa. Alla fine la zampata la mette Koulibaly al minuto 85 che sfrutta un tentativo di autogol di Kean e spinge un pallone salvato per miracolo dal portiere bianconero.

Leggi anche: 

Il Maradona canta: “Juve m***a” – VIDEO

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.