Primo Piano

La Supercoppa italiana, dalla vittoria del Giarre alla sabbia dipinta: Vi raccontiamo tutto

Supercoppa italiana se la disputano per la quinta volta Juve e Lazio. Un record. Come la rimonta dell’Inter, la bruttezza del campo in sabbia di tripoli e i successi di Capello e Lippi.

L’idea della Supercoppa italiana nacque in un ristorante calabrese di Milano. La suggerì (sul modello inglese) un giornalista a Paolo Mantovani, il presidente della Sampdoria. Che, una volta avuta l’approvazione della Lega, decise di devolvere l’incasso al Giarre, allora in Serie C, a rischio-fallimento.

Il 14 giugno 1989 il Milan, campione d’Italia dell’anno precedente, batté 3-1 la Samp, vincitrice della Coppa Italia 1987/88, in quella che nominalmente era l’edizione del 1988, rinviata per la concomitanza dell’Olimpiade di Seul.

Il sindaco di Giarre nominò cittadini onorari Mantovani e Silvio Berlusconi, presidente del Milan. La squadra siciliana fallì comunque, ma 5 anni dopo.

LE VETERANE DELLA SUPERCOPPA ITALIANA

A Riad (ore 17.45 italiane), spiega Massimo Perrone su sportweek, sarà la quinta Supercoppa contesa fra Juventus e Lazio, le squadre che si sono sfidate più spesso (al secondo posto Inter-Roma, giocata 4 volte).

I precedenti: 2-1 Lazio nel 1998, 4-0 Juve nel 2013, 2-0 ancora per i bianconeri nel 2015, 3-2 Lazio nel 2017. Due successi a testa, gara-5 sarà la “bella”.

La Juventus è la squadra che ha vinto più Supercoppe (8, contro 7 del Milan, 5 dell’Inter e 4 della Lazio) ed è anche l’unica ad averle conquistate in 4 diversi continenti. Tre successi sono arrivati in Italia (2 a Torino, uno a Roma), 3 in Asia (a Pechino, Shanghai e Gedda), uno in Africa (a Tripoli) e uno in America del Nord (a East Rutheford).

Vincendo a maggio la Coppa Italia, col 2-0 in finale all’Atalanta, la Lazio ha ottenuto il suo 15° trofeo: in bacheca ci sono 2 scudetti, 7 Coppe e 4 Supercoppe italiane, una Supercoppa europea e una Coppa Coppe. Anche la Roma ha vinto 15 trofei: a secco dal 2008, i giallorossi rischiano di essere superati per la prima volta nella loro storia in questa sorta di derby cittadino a distanza.

IL RECORD DI LIPPI E CAPELLO

Capello e Lippi hanno il record di 4 successi in Supercoppa italiana: Fabio Capello, dopo il tris consecutivo col Milan nel 1992-93-94, l’ha conquistata anche con la Roma nel 2001.

Marcello Lippi le ha messe tutte in bacheca con la Juve, quelle del 1995 (giocata a gennaio ’96), 1997, 2002 e 2003.

 

Supercoppa italiana

LA SUPERCOPPA ITALIANA E LA SABBIA DI TRIPOLI

Un campo di sabbia dipinto di verde, una doppietta di Del Piero per battere 2-1 il Parma, la vittoria della Juve festeggiata con l’acqua minerale in ossequio alle leggi locali.

Nessuno avrebbe immaginato che l’uomo che aveva voluto quella Supercoppa del 2002 a Tripoli, cioè Saadi Gheddafi, il figlio del dittatore libico, meno di 2 anni dopo avrebbe esordito in Serie A proprio contro i bianconeri, entrando a un quarto d’ora dalla fine con la maglia del Perugia…

ESORDIO CON DOPPIETTA IN SUPERCOPPA

Fra i tanti giocatori che hanno esordito con la loro nuova squadra in Supercoppa italiana timbrando subito il cartellino, da ricordare 4 doppiette pesanti.

  • La prima di Andrea Silenzi, per un clamoroso 5-1 del Napoli alla Juve nel 1990;
  • la seconda di Pippo Inzaghi, per indirizzare uno Juve-Vicenza 3-0 del ’97;
  • la terza di Claudio Lopez, in uno scoppiettante 4-3 della Lazio contro l’Inter nel 2000;
  • l’ultima di Patrick Vieira, decisiva in un Inter-Roma 4-3 del 2006

7,5 MILIONI A PARTITA PER GIOCARE IN ARABIA

Con un contratto firmato l’anno scorso, gli organizzatori arabi della Gsa, General Sports Authority, si sono garantiti 3 edizioni della Supercoppa in Medio Oriente per 5 anni.

Lo scorso gennaio si è giocato a Gedda (Juve-Milan 1-0), domani si giocherà a Riad, sempre in Arabia Saudita.

Il gettone è di 7,5 milioni per ogni partita: tolto il 10% per la Lega, i restanti 6.750.000 euro saranno divisi tra le due finaliste.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.