TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Juve-Napoli, Marchisio insultato dai tifosi bianconeri: “Odiavi Napoli e ora li difendi. Loro ti minacciavano.”

Juve-Napoli, Marchisio insultato dai tifosi bianconeri sui social. Le parole dell’ex bianconero non sono piaciute ai tifosi juventini.

Marchisio insultato dai tifosi bianconeri per le dichiarazioni su Juve-Napoli. Claudio Marchisio nel suo nuovo ruolo di commentatore Rai è già finito nella bufera.

La partita mai disputata e ancora sub iudice per il mancato arrivo in Piemonte della squadra azzurra dopo lo stop imposto dall’Asl di Napoli continua a far discutere.

Le parole di Marchisio ai microfoni di  Rai 3 sulla vicenda legata a Juventus-Napoli, non sono piaciute ai tifosi juventini.  Marchisio ha difeso la scelta del Napoli di non giocare la gara e contestando la decisione della Juventus.

Per questo motivo è stato preso di mira proprio dai suoi ex-tifosi.

MARCHISIO DIFENDE IL NAPOLI

Juve-Napoli era un problema perché il Napoli aveva giocato appena pochi giorni prima col focolaio del Genoa, la salute degli atleti non è protetta. 

Lo spogliatoio diventa una famiglia conosci persone da paesi e religioni diverse si instaura rapporto di fiducia. Tornassi indietro avrei voluto prender io posizione e difendere i diretti interessati”.

TIFOSI JUVENTINI CONTRO MARCHISIO

Una dichiarazione che sposa la linea difensiva del Napoli, che però non è stata gradita dai tifosi della Juventus che soprattutto sui social network hanno avviato una pesante campagna nei suoi confronti.

Non ti ricordi che avevano creato un app per picchiarti?”, oppure “loro ti minacciavano e ora li difendi“, “Odiavi Napoli e ora li difendi, banderuola” sono solo alcuni dei commenti più in voga.

 

VARRIALEDIFENTE L’EX JUVENTINO

L’aspra contestazione per Marchisio, è stata poi anche alimentata dall’intervento di Enrico Varriale, vice-direttore di Rai Sport, che ne ha preso le difese su twitter:

“​Da sempre Claudio Marchisio ha  la Juventus tatuata sulla pelle. Poi è un uomo intelligente, coraggioso e libero. Ha dimostrato che per lui la vita non è solo un pallone che rotola. Per questo lo abbiamo fortemente voluto nella squadra di  Rai Sport. Scelta di cui sono sempre più fiero”.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Archivi