TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Italia, Insigne ritrova il gol: l’attaccante firma il 2-0. Ecco il video

Gol insigne Italia Bosnia

Insigne ritrova il gol con l’Italia. L’attaccante del Napoli ha firmato il 2-0 nella sfida tra Bosnia e Italia.

Il match valido per le qualificazioni agli Europei 2020 vede la squadra di Mancini, già qualificata, affrontare la Bosnia di Dzeko e Pjanic. Insigne ritrova il gol grazie ad un tiro incrociato di destro che si è insaccato alle spalle del portiere Sehic.

Italia Europei 2020

Insigne ritrova il gol con l’Italia: l’attaccante firma il 2-0, grazie ad un gol di destro su assist di Belotti. L’attaccante del Napoli è stato schierato ancora una volta titolare dal ct Roberto Mancini che ha optato per un 4-3-3 con Insigne schierato nel ruolo che preferisce, ovvero esterno di sinistra. L’attaccante azzurro è apparso subito pimpante, nonostante il momento molto complicato che sta vivendo con la maglia del Napoli, dove deve fare i conti con il post ammutinamento e la multa che potrebbe infliggere Aurelio de Laurentiis. Il gol di Insigne potrebbe aiutare il capitano del Napoli a trovare morale da trasferire anche nella squadra di club, che ha necessità di calma e di ritrovare fiducia per non perdere ulteriore terreno dalla zona Champions League che dista 5 punti.

Cambio modulo?

Insigne ritrova il gol con l’Italia proprio quando viene schierato in un 4-3-3, potrebbe essere un caso ma è quella posizione che sente più sua, mentre in posizione più arretrata, quasi da centrocampista puro e costretto spesso a rincorrere l’avversario il calciatore sembra perdere qualcosa in fase di realizzazione. In ogni caso anche Ancelotti in questi ultimi giorni sta pensando ad una variazione di modulo. Il tecnico di Reggiolo potrebbe puntare proprio sul 4-3-3 in modo da offrire maggiori certezze alla formazione partenopea, che ha in organico attaccanti come Insigne, Lozano, Younes, Callejon e Mertens, che si trovano a loro agio con questo modulo di gioco. Qualche carenza c’è a centrocampo dove ci sono ‘pochi’ uomini per schierare una mediana a tre, nonostante tutto gli attuali centrocampisti hanno caratteristiche ben sia adattano al modulo che ricorda l’epoca sarriana.

Archivi